Miasmi via Nazionale, basta proclami servono i fatti!

0

Una manifestazione spontanea alla quale hanno partecipato circa duecento residenti per dire basta ai miasmi in via Nazionale, ad Angri. I cittadini, promotori anche di un comitato, vogliono capire le ragioni della tremenda puzza che da circa un mese sta rendendo l'aria irrespirabile nell’intera area. Sotto accusa sono finite in particolare alcune industrie della zona che, a dire dei residenti, non starebbero garantendo la dovuta manutenzione agli impianti di depurazione.

Da qui la protesta che potrebbe anche assumere forme più concrete. Il disagio dei residenti della SS 18 sta trovando sfogoanche su Facebook, che sta fungendo da cassa di risonanza. Una mobilitazione che ieri ha riunito numerosi abitanti del quartiere che nei prossimi giorni potrebbero stimolare un intervento mirato anche dell'Asl Sa1 e dell'Arpac per avere chiarimenti e rassicurazioni.

-Ads-

A quanto pare l'amministrazione comunale, più volte sollecitata, già si è attivata in tal senso. Al fianco dei cittadini ormai esasperati anche il movimento politico Nova Luce che non ha mancato di fornire la propria solidarietà e sostegno per altre eventuali azioni di lotta.

L'obiettivo è scongiurare che i cattivi odori possano ancora propagarsi rendendo l'aria irrespirabile. Per ora nessun chiarimento è pervenuto dai titolari degli stabilimenti finiti sotto accusa. Un atteggiamento ritenuto poco collaborativo dai cittadini. Risulterebbe, quindi, sempre più difficile la convivenza tra attività industriali e residenze in una zona cresciuta rapidamente.

Un'arteria che congiunge numerosi territori e che ha visto nascere sia abitazioni che attività industriali. Unapromiscuità che segnaevidenti limiti. Pippo Della Corte

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here