Terremoto nella notte, scosse avvertite anche ad Angri

0

A distanza di mesi la terra torna a tremare in Campania generando paura e preoccupazione in diverse zone della regione. Un terremoto di magnitudo 4.1 è stato registrato all' 1.08 nel Sannio, in provincia di Benevento. Lo fa sapere la Protezione civile, precisando che al momento non risultano danni a persone o cose. La scossa – riferisce la protezione civile – è stata avvertita dalla popolazione tra i Comuni di Paduli, Pietrelcina e Sant'Arcangelo Trimonte, in provincia di Benevento.

Dalle verifiche effettuate dalla sala situazione Italia del dipartimento della Protezione civile non risultano danni a persone o cose. Secondo i rilievi registrati dall'Istituto nazionale di Geofisica e vulcanologia – riferisce ancora la nota del dipartimento – l'evento sismico si è verificato alle 3.08 (1.08 ora Utc), con magnitudo 4.1. Sul sito dell'Ingv si evidenziano due successive scosse: una del 2.1 alle 3.18 nella Valle dell'Aterno, vicino L'Aquila, e l'altra del 2.2 alle 3.23 nel Sannio.

-Ads-

La scossa del 4.1 nel Sannio era stata preceduta da altre due del 2.4 nella stessa zona, a distanza di pochi minuti. Altre due scosse senza danni a persone o cose, dopo quella del 4.1 registrata poco dopo le 3 di stanotte, si sono state verificate nella provincia di Benevento.

Lo fa sapere la Protezione civile. Alle 5.47 è stato registrato un movimento con magnitudo 3.5, un altro, del 2.5, alle 6.02. I due eventi sismici sono stati avvertiti dalla popolazione dei Comuni di Paduli, Apice e Sant'Arcangelo Trimonte, tutti in provincia di Benevento. Il terremoto è stato avvertito anche nel salernitano. Numerose le telefonate nella notte ai Vigili del Fuoco. Anche ad Angri le scosse sono state avvertite ma non si registrano danni a persone o cose.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here