La stangata di fine anno: tasse per dieci milioni

0

Dieci milioni di euro stimati come potenziali entrate tra la fine dell’anno corrente e l’inizio del prossimo. E’ quanto emerge dalla relazione sull’assestamento al bilancio di previsione 2011. Circa l’80 per cento delle maggiori entrate stimate, cioè circa otto milioni, sono riferite al recupero dell’Ici e della Tarsu. 

Sono imposte di competenza comunale che riguardano rispettivamente gli immobili e la spazzatura. Numeri indicati anche a seguito di quanto comunicato da parte del soggetto accertatore, la Soget spa. Si tratta di stime e non di dati certi.

-Ads-

E’ scritto nel documento che «sulla base delle comunicazioni pervenute da parte del concessionario nonché dalle informazioni assunte in merito all’emissione di ulteriori avvisi di accertamento l’ufficio ha prudenzialmente iscritto in bilancio maggiori entrate da recupero tributi per 8 milioni e 86mila euro».

Cifre che se trovassero conferma garantirebbero un enorme flusso di liquiditá in entrata.  Altre variazioni in aumento sul fronte delle entrate sono state stimate «sulla base dell’effettivo andamento di cassa e delle comunicazioni pervenute in fase di salvaguardia degli equilibri di bilancio da parte dei vari responsabili dei settori». In questo caso, la giunta Mauri prevede di incassare dalla costruzione dei nuovi loculi cimiteriali un milione 260mila euro.

Altre cospicue risorse per un importo totale pari a circa 570mila euro dovrebbero essere incamerate dai proventi delle concessioni edilizie, dalle sanzioni urbanistiche, dal rimborso per le opere di urbanizzazione. Altri aumenti di entrata sono riferiti all’addizionale sul consumo dell’energia elettrica, alla tassa occupazione spazi ed aree pubbliche, ai proventi della sosta a pagamento, ai diritti di istruttoria di totale pertinenza comunale.   Pippo Della Corte

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here