Allagamenti, tanta acqua e qualche goccia di buon vino…

0

Chi voleva la ribalta nazionale oggi può essere contento perché in meno di dieci ore il nome della nostra città ha fatto il giro dei media nazionali a causa dei soliti allagamenti avvenuti nella zona a valle della statale 18.

Solito copione: forti e abbondanti piogge che provocano l’esondazione del Rio Sguazzatoio con conseguente allagamento delle aree adiacenti.

-Ads-

I teletext dei media nazionali (Televideo Rai e Mediavideo di Mediaset) hanno riportato la notizia che era stata già battuta dai siti internet e dai quotidiani locali.

Persino l’edizione serale del TgUno ha riservato spazio alle inondazioni del fiume Sarno nel tratto che attraversa la città di Angri. Stessa notizia ripresa delle principali emittenti radiofoniche nazionali che hanno messo in rilievo l’emergenza presente sul territorio angrese.

Uno, due, tre, quattro, tante testate giornalistiche con editori diversi, hanno dato risonanza agli eventi, senza prendere in considerazione le attività delle testate locale quelle “fuori dal sistema” per capirci meglio.

Tutti abbiamo riportato la stessa identica notizia. Tutti bugiardi, tutti giornalisti brutti e cattivi che non vogliono bene alla città, anzi, sarebbe il caso di dire “remano contro la città”.

Mai come in questo momento credo che l’informazione locale abbia dimostrato, qualora ve ne fosse stato la necessità, la propria valenza e professionalità.

Possibile mai che il sottoscritto insieme a tanti altri validi colleghi abbia scambiato l’acqua con altri liquidi che hanno invaso la zona nei pressi della Statale 268? Strano, davvero strano!

Rimbecilliti tutti e allo stesso momento, raccontando gli stessi fatti!!!

Siamo seri per carità, a supporto di quanto riportato già nelle prime ore della mattinata pubblichiamo qualche foto concessa dai residenti della zona e da qualche collega che ha raccolto in maniera esemplare le dichiarazioni di quei poveri cittadini impegnati a ripulire garage e abitazioni presenti sul territorio angrese.

Qualora qualche esponente della maggioranza volesse documentarsi abbiamo anche l’opportunità di fornire minuziosi file audio con le parole dei diretti interessati.

“Con grande rammarico – scrive il consigliere Domenico D’Auria – ancora una volta mi trovo costretto a smentire notizie false e tendenziose diffuse questa mattina da una certa stampa locale per denigrare l'azione amministrativa. In merito al maltempo degli ultimi giorni, voglio precisare che nel territorio angrese non c'è stata alcuna esondazione del Rio Sguazzatoio”.

Bene, caro giovane consigliere qualcosa nelle ultime ore le sarà sfuggito o le informazioni in suo possesso sono frammentarie, ma tacciare la stampa locale di diffondere “notizie false e tendenziose” non rende merito alla preparazione di gente che da oltre quindici anni svolge questo lavoro con estrema professionalità.

Sarebbe il caso, anche se non rientra nei compiti specifici, approfondire le notizie, valutarle e dopo un’accurata riflessione mettere le mani sulla tastiera e diffondere comunicati stampa che potrebbero creare imbarazzo all’autore.

Non volendo ferire la sensibilità e l'intelligenza, perchè consapevoli dell'impegno profuso dal consigliere, ci limitiamo esclusivamente a classificare la vicenda come una semplice disattenzione figlia del desiderio di fare qualcosa per il bene della città.

Non si può negare l’evidenza e accusare diversi giornalisti di riportare notizie false senza averne prima accertato la veridicità. Per non svilire il ruolo istituzionale del consigliere D’Auria archiviamo la vicenda con un sorriso pubblicando le foto delle zone, appartenenti al territorio angrese, allagate.

Il liquido che appare nelle foto, nei campi e per le strade, è acqua, mista a fango, di color marrone…

Per una corretta informazione pubblichiamo di seguito e integralmente il comunicato a firma del consigliere comunale Domenico D'Auria:

Con la senguente nota intendo smentisce categoricamente la notizia diffusa questa mattina da alcuni organi di stampa in merito all'esondazione del Rio Sguazzatoio in territorio angrese.

“Con grande rammarico ancora una volta mi trovo costretto a smentire notizie false e tendenziose diffuse questa mattina da una certa stampa locale per denigrare l'azione amministrativa. In merito al maltempo degli ultimi giorni, voglio precisare che nel territorio angrese non c'è stata alcuna esondazione del Rio Sguazzatoio, e ciò solo ed esclusivamente grazie agli interventi di dragaggio effettuati dall'Amministrazione Mauri lo scorso anno. Senza questo tipo di operazioni le conseguenze delle piogge insistenti delle ultime ore sarebbero state devastanti e i danni irreparabili. A proposito poi dell'unica famiglia che abbiamo dovuto sfollare, voglio sottolineare che l'allagamento dello stabile è avvenuto a causa di esondazioni che hanno interessato il comune di San Marzano sul Sarno e non quello di Angri. Purtroppo l'abitazione in questione, pur essendo ubicata nel nostro territorio, geograficamente è molto vicina a quello sanmarzanese. Tengo a chiarire, inoltre, come a questa famiglia sia stata data ogni forma di assistenza possibile che il caso richiede oltre che essere accolta presso una struttura alberghiera a spese del Comune. Per quanto riguarda gli allagamenti di via Orta Longa all'altezza dello svincolo della statale 268, puntualizzo che la competenza in materia di viabilita e impianto fognario su quella strada è della Provincia di Salerno, per cui il problema atavico dell'inondazione a seguito di pioggia non può essere risolto dalla nostra Amministrazione se non senza gli interventi dovuti dall'amministrazione Provinciale. Infine, ringrazio la Protezione Civile e la Polizia Locale di Angri ai quali va il merito di aver condotto le operazioni di monitoraggio e di soccorso in maniera eccellente, e ricordo che il Sindaco di Angri Pasquale Mauri è costantemente in contatto con l'Assessore Regionale Edoardo Cosenza, che già lo scorso anno ha mostrato grande sensibilità per il nostro territorio. Chiudo facendo appello alla stampa locale affinché ci sia più cura nell'accertarsi della verità dei fatti, evitando di diffondere notizie poco aderenti alla realtà. Io e l'Amministrazione abbiamo molto rispetto per il delicato lavoro dei giornalisti, la cui importante funzione impone però accuratezza nel riportare notizie e fatti. Siamo come sempre a disposizione per fornire delucidazioni che gli organi di stampa ritengano opportune”. Il Consigliere Comunale Domenico D'Auria

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here