Città in ginocchio, acqua e fango bloccano diverse strade

0

Strade allagate, asfalto staccato dalla furia dell’acqua e sistema fognario incapace di contenere la portata d’acqua. Le piogge ampie che si stanno abbattendo sull’intera regione Campania hanno messo in ginocchio la cittadina angrese. Molteplici le strade impraticabili sia dai pedoni che dalle automobili.

Già nel corso della notte la zona a valle del centro (fondo Badia, via santa Lucia e via Ardinghi) è stata oggetto di allagamenti con diversi nuclei familiari che hanno chiesto l’intervento dei mezzi di soccorso.

-Ads-

La seconda ondata di pioggia, verso le ore dodici, ha invece creato forti disagi nel centro cittadino con diverse arterie messe fuori uso dall’abbondante corrente di acqua e di detriti trascinati dall’area pedemontana a valle. Via Zurlo, via Murelle, via Badia, via Matteotti e diverse aree di corso Italia sono state invase dall’acqua e dal fango.

L’ondata di maltempo ha provocato allagamenti anche nel quartiere Alfano, nell’area che ospita la chiesa della Madonna delle Grazie, l’intera zona non è transitabile a piedi e l’acqua ha raggiunto i livelli dei marciapiedi bloccando decine di cittadini all’uscita dalla messa domenicale.

In via Tenente Fontanella, i tombini sono saltati rendendo la zona inaccessibile al passaggio delle auto, diverse macchine sono rimaste bloccate e altre vetture hanno dovuto cambiare repentinamente percorso. Una situazione caotica che ha visto impegnati diversi uomini della protezione civile locale e i caschi bianchi comandati dal maggiore Anna Galasso.

Tuttavia, nonostante i bollettini diramati dalla Protezione civile regionale che preavvisano le avverse condizioni meteo con piogge incessanti e copiose, le misure di prevenzione adottate in ambito locale non si sono rivelate utili a contenere i disagi.

Nella tarda mattinata singoli cittadini hanno sollevato, in via murelle e via zurlo, i chiusini per favorire il flusso dell’acqua per evitare che il fango prodotto invadesse alcuni esercizi commerciali. Situazione ancora più critica in via Risi, via dei Goti e via D’Anna con allagamenti e auto fuori uso.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here