Alloggi Iacp, assegnatari stanchi si rivolgono alla magistratura

0

Lavori a rilento, i 48 assegnatari degli alloggi Iacp di Fondo Satriano ad Angri chiedono certezze sulla consegna, e vogliono interessare della questione la Magistratura. A sei anni dall’avvio della procedura di assegnazione e dei lavori, i 48 assegnatari dei sei lotti di alloggi popolari (ciascuno di otto appartamenti) dell’Istituto Autonomo Case Popolari di Fondo Satriano, nella zona pedemontana di Angri, attendono la conclusione dell’opera per potersi trasferire con le proprie famiglie.

Dapprima annunciata per giugno (in una riunione a Palazzo di città in cui erano presenti assegnatari, vertici Iacp ed il sindaco Mauri), la consegna era slittata a fine luglio per i primi due lotti, ma ad oggi mancano ancora porte, finestre, servizi igienici, ascensori, diverse ringhiere esterne ed interne ed il completamento della tinteggiatura per mettere la parola fine alla vicenda.

-Ads-

Ieri mattina, i portavoce degli assegnatari Luigi Galizia ed Amedeo Barra hanno contattato telefonicamente di nuovo il direttore del settore tecnico dell’Iacp, l’ingegner Giuseppe Votta, rappresentandogli lo scoramento nel vedere ancora in alto mare l’ultimazione dell’opera.

Nonostante lo scorso 19 settembre, su sollecitazione dei 48 assegnatari, Votta avesse scritto una nota in cui sottolineava che “I lavori, che hanno subito nel passato vari rallentamenti dovuti a diverse cause, sono allo stato in avanzata fase di realizzazione, quantificabile al 90%”, e pertanto “L’impresa ha assunto impegni per dare ultimate le opere entro la fine dell’anno”.

Un termine che difficilmente verrà rispettato, e così in questi giorni gli assegnatari concorderanno nuove iniziative, come quella di investire, con l’aiuto del primo cittadino Pasquale Mauri, la Magistratura per sollecitare l’Iacp alla conclusione degli alloggi. Francesco Rossi

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here