Oneri per le coop edilizie: il Comune presenta il conto

0

Aspro contenzioso tra le cooperative edilizie del piano Peep realizzate in localitá Satriano ed il Comune. La delega in materia è trattenuta dall’assessore Salvatore Giordano. In ballo centinaia di migliaia di euro richiesti da Palazzo di Cittá.

Sullo sfondo le sentenze della Corte d’Appello di Salerno che obbligano le cooperative a versare il denaro nelle casse dell’Ente. In sostanza, le societá dovranno indennizzare il Comune e quest’ultimo dovrá provvedere a liquidare i proprietari che al tempo furono espropriati dei suoli poi usati per costruire le case.

-Ads-

Una brutta tegola che inevitabilmente si è abbattuta sul capo dei soci delle coop edilizie che ora dovranno mettere mano al portafogli. Decine di migliaia di euro per ciascuna cooperativa che è composta da numerosi soci, ed anche i proprietari degli immobili realizzati.

A richiedere il dovuto anche il Convitto Nazionale "Tasso" di Salerno che da tempo ha un contenzioso aperto con l’Ente doriano guidato dal sindaco Mauri.

L’azione legale del Comune tesa a recuperare il dovuto, così come stabilito dalla Corte d’Appello, è scattata dopo i tentativi bonari andati falliti.

«Sono stati notificati all’Ente – si legge nella delibera – sia i precetti di pagamento per le spese e competenze legali, sia i precetti di obbligo di fare aventi ad oggetto l’intimazione al deposito delle somme determinate per le indennitá».

Nella convenzione sottoscritta dalle cooperative, si legge nel documento, «le stesse si sono impegnate a versare ogni somma derivante dalle eventuali determinazioni giudiziali delle indennitá e che il Comune ha provveduto a richiedere alle coop il versamento delle somme dovute".

Quest’ultime, però, avrebbero girato solo in parte gli importi previsti. Da qui la necessitá di procedere al recupero coattivo delle somme nei confronti delle coop Div.Edil, Azzurra 82, Alfa 80, Arcobaleno, Beta 80. (pippo della corte)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here