Ex lavoratore interinale contro Comune e societa’ private

0

Un altro ex collaboratore porterà in tribunale il Comune. Questa volta sono state coinvolte anche due società che si occupano di lavoro interinale, la Tempor e Lavoro.doc. Non si placano quindi le azioni rivendicative di alcuni ex collaboratori dell'Ente assunti a tempo determinato. Una evoluzione dei rapporti, come prevedibile, sfociato a carte bollate.

Sullo sfondo la disoccupazione e il mancato rinnovo dei contratti a termine che, come ovvio, tendono ad ingenerare aspettative di lungo periodo nei benificari, sino alla eventuale stabilizzazione definitiva. Un traguardo che viene raggiunto solo da pochi. Quello del ricorso a soggetti esterni alla pianta organica si starebbe trasformando in un boomerang per diverse amministrazioni, tra cui quella cittadina.

-Ads-

Una prassi che è stata molto incrementata negli ultimi anni, ma che evidenzierebbe numerosi limiti. Ora, dovrà essere la sezione lavoro del Tribunale di Salerno ad esprimersi nel merito. In ogni caso si prevedono tempi lunghi anche perchè la prima udienza per la comparizione delle parti è stata fissata al 15 febbraio 2012.

Il Comune come di consueto ha affidato la propria difesa al legale dell'Ente, l'avvocato Antonio Pentangelo impegnato su molti altri fronti visto l'elevato contenzioso in corso. L'ex collaboratore ha chiesto "l'instaurazione di un contratto di lavoro a tempo indeterminato con l'obbligo di ripristinare il rapporto di lavoro riammettendo il ricorrente in servizio e conseguentemente condannare il Comune al risarcimento del danno pari alle retribuzioni ed alle ore di lavoro straordinario non percepite con vittoria di spese, diritti ed onorari di causa".

Insomma una brutta gatta da pelare. L'amministrazione non avenedo ritenuto fondata "prima facie" il ricorso ha fatto opposizione aprendo di fatto il contenzioso che dovrà ora estrinsecarsi in sede giudiziaria, vista la costituzione in giudizio. Le spese relative alla causa saranno anticipate al legale del Comune dall'economo comunale in conformità al regolamento vigente.   Pippo Della Corte

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here