Cimitero cittadino: nuovi loculi per 3milioni e mezzo di euro

0

Crescerà ancora il cimitero cittadino. In arrivo nuovi loculi e nuovi ossari per 3milioni700mila euro. E' destinato quindi ad ampliarsi ulterioremnte il camposanto in previsione del potenziale aumento della mortalità e delle conseguenti ulteriori richieste di loculi.

Sullo sfondo anche le recenti esumazioni d'ufficio proprio per fare spazio ai nuovi defunti. Ora, su proprosta dell'amministrazione, è stato redatto uno studio di fattibilità da parte del settore lavori pubblici guidato da Benedetto D'Ambrosio, che è anche responsabile unico del procedimento. La delega assessoriale in materia è invece trattenuta ad interim dal sindaco Pasquale Mauri.

-Ads-

Secondo la propsota formulata dall'ufficio comunale le risorse utili alla copertura dell'ingente spesa dovrebbero essere ottenute dall'incasso dei diritti derivanti dalle prenotazioni da parte dei soggetti interessati. Per ora solo una previsione, sebbene nell'atto non è indicato il numero dei loculi da realizzare.

Da anni il cimitero soffre la carenza di spazi. Ciò anche a cusa di una gestione poco accorta delle aree interne dovuta anche alla presenza delle monumentali cappelle di famiglia fatte erigere durante gli anni passati. L'area cimiteriale è progressivamente cresciuta sino a diventare una città nella città ampliandosi fino ai confini con il limitrofo comune di Sant'Egidio del Monte Albino.

Alla base anche l'assenza di una turnazione valida tra inumazioni ed esumazioni e la carenza quasi totale di richieste di cremazioni. Di fatto la crescita del numero dei defunti e quello delle sepolture e tumulazioni avrebbero incentivato la realizzazione di nuove opere.

Ora, l'amministrazione intenderebbe dare un nuovo impulso alla realizzazione dei loculi.

Gli interventi dovranno essere inseriti nelle piano trinennale delle opere pubbliche 2012-2014. E' da dire che per analoghi motivi le problematiche connesse al cimitero cittadino sono riscontrabili anche altrove. Pippo Della Corte

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here