Mauri: “vendiamo immobili che non producono redditi”

0

Alienare e valorizzare i beni immobili di proprietà comunale sembrano essere diventate le parole d’ordine dell’attuale amministrazione comunale. Il sindaco di Angri Pasquale Mauri torna a parlare della volontà di costruire, sul territorio doriano, una grande struttura ricreativa, destinata ad ospitare un cinema, un auditorium ed un teatro, così come predicato in campagna elettorale.

Mauri precisa che realizzerà la predetta opera, così come altri interventi di riqualificazione, di ristrutturazione e di recupero, volti far rivivere strutture fatiscenti, attraverso la vendita di beni. Mauri annuncia che è sua intenzione vendere anche la struttura che ospita, da anni, la scuola media “Pasquale Opromolla”.

-Ads-

Tuttavia il sindaco tranquillizza il personale e gli studenti, che prima di alienare la struttura che ospita la scuola secondaria di primo grado, sita in via Zurlo, ovvero in pieno centro urbano, troverà un’altra ubicazione appropriata.

Non è la prima volta che si sente parlare di tale eventualità, che ha già scosso l’ambiente in passato, ma Mauri, questa volta sembra deciso a non fare marcia indietro. “Stiamo tentando di capitalizzare al massimo, – dichiara Pasquale Mauri – vedendo immobili che non producono nessun tipo di reddito al comune.

Di contro, abbiamo necessità di realizzare alcune opere, come il cine-teatro e l’auditorium, strutture che ho promesso di realizzare anche in campagna elettorale, e che possono diventare il fiore all’occhiello della nostra comunità. Per evitare di indebitarci maggiormente abbiamo deciso di mettere sul mercato gli immobili che non fruttano rendite. Inizieremo, dunque, con la vendita di alcuni terreni, di poi venderemo alcuni immobili.”

L’inventario generale dei beni immobili di proprietà dell’ente è stato aggiornato al 31/12/2009. Quindi le attività sono state avviate sotto la gestione commissariale ed hanno portato alla redazione di un corposo volume che raccoglie tutte le informazione degli immobili di proprietà comunale, approvato ed allegato alla deliberazione di giunta comunale n.198 del 11/11/2010 dall’amministrazione Mauri.

Questa ricognizione ha consentito di individuare gli immobili di proprietà non strumentali alle attività istituzionali dell’ente, e che quindi possono essere alienati o valorizzati. Infatti la giunta, con delibera n.225 del 30/11/2010, ha individuato gli immobili da dismettere, di poi il consiglio comunale, con delibera n.73 del 30/12/2010, in sede di approvazione del bilancio previsionale 2011, ha dato il via al piano delle vendite.

Quest’elenco non comprende l’attuale sede della scuola media “Opromolla”, quindi prima di venderla sarà necessario aggiornare l’elenco del piano delle vendite in giunta e in consiglio. Maria Paola Iovino

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here