Amianto in città, il vice-sindaco D’Antonio tranquillizza

0

Le lastre di amianto sul tetto dell’ex cinema Minerva, in pieno centro, sono ancora oggi oggetto di preoccupazione soprattutto per i cittadini residenti a corso Italia e in via Zurlo. L’attuale amministrazione ha assicurato che provvederá a fare in modo che la parte proprietaria dell’immobile dia conto, annualmente, della situazione delle lastre ondulate in cemento-amianto.

Il vicesindaco Gianfranco D’Antonio, in qualitá di assessore all’ambiente, ha relazionato anche su questo punto, per tranquillizzare i cittadini doriani su un aspetto che riguarda la sicurezza.

-Ads-

Inoltre si consideri che la riparazione di alcune pannellature è stata configurata come manutenzione ordinaria. Non è stato chiesto, infatti, un piano di bonifica. Il consigliere di maggioranza Alfonso Scoppa ha precisato che ad oggi non ci sono rischi.

Tuttavia per l’intera area nel 2010 è stato presentato un progetto di riqualificazione urbanistica. «Per fugare ogni dubbio sulla non pericolositá attuale e di medio lungo periodo dei pannelli – ha aggiunto Scoppa – ricordo che a fine gennaio i proprietari dell’edificio hanno inviato all’Arpac una relazione tecnica finalizzata alla verifica periodica delle condizioni delle coperture in cemento-amianto dei locali, in relazione alla salvaguardia della popolazione ed alla normativa specifica».

Nella relazione si legge che «non c’è potenziale rischio d’esposizione a fibre di amianto sia per chi frequenta il sito sia per le parti circostanti, considerato lo stato di conservazione delle lastre. I danni riscontrati, consistenti in piccole crepe ed alcuni angoli smussati, non sono tali da far prevedere rilasci preoccupanti di fibre».  Maria Paola Iovino

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here