Polizia locale, lotta agli abusi edilizi

8

Due sequestri di manufatti abusivi per un valore di mercato di quasi due milioni di euro e cinque opere abusive demolite. È il bilancio di questo inizio anno della squadra di Vigilanza Urbanistica del comando dei caschi bianchi di Angri, che ha sinora espletato tredici accertamenti in tema di abusivismo edilizio. Un fenomeno che pur registrando un calo con il progressivo intensificarsi di controlli ed apposizione di sigilli, è sempre duro ad estinguersi.

La squadra di Vigilanza Urbanistica di via Lazio, composta dall'agente Sandra Apicella e dal geometra Giuseppe Moscariello coordinati dal capitano Tommaso Paolillo, su disposizione del comandante dei vigili urbani Rosario Cascone, ha messo a segno due sequestri di ingente valore economico.

-Ads-

Alla via Alveo Sant'Alfonso, sono stati apposti i sigilli ad un fabbricato in legno su fondazione in cemento armato avente una superficie di circa quarantacinque metri quadri oltre a circa quaranta metri quadri di terrazzo, per un valore di mercato che oscilla sui 115mila euro. Sempre in periferia, ma alla via Santa Maria, sono stati feramati i lavori di un potenziale capannone avente una superficie di circa 615 metri quadri, oltre ai prospicienti locali adibiti ad uffici, ad una mensa per operai, ai servizi igienici ed a locali adibiti a depositi per un'ulteriore superficie di circa 66 metri quadri per finire a tre tettoie in ferro, aventi una superficie complessiva di circa 750 metri quadri ed un valore di mercato di circa un milione e mezzo di euro.

Inoltre, sono già cinque le opere abusive demolite da parte degli stessi proprietari al fine di ripristinare lo stato dei luoghi, evitando quindi di incorrere in ulteriori e più gravosi provvedimenti relativi all'acquisizione dei beni al patrimonio comunale. Oltre al fronte dell'abusivismo edilizio, l'azione della Polizia Locale è incentrata da tempo anche sul rispetto delle normative e dei regolamenti per la sicurezza stradale.

A tal proposito, i caschi bianchi dall'inizio dell'anno ha già emesso oltre cinquecento verbali per violazione del codice della strada, e da qualche giorno è anche iniziato il servizio in borghese degli stessi agenti finalizzato al controllo del rispetto delle modalità di smaltimento dei rifiuti e della raccolta differenziata, che prevede anche multe contro le deiezioni canine nelle strade. Inoltre, è stata ritirata una patente, perché risultata scaduta da oltre un anno, ad una giovane donna. Dopo la verifica della patente risultavano mancanti, sul documento di guida, le date di rilascio e di scadenza. Alla donna è stata comminata anche una sanzione da 154 euro.   francesco rossi

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here