Rosanna Ferraioli: “dotare gli agenti di spray anti-aggressione”

3

Dotare i vigili urbani di Angri di bombolette spray anti-agressione. E’ quanto chiede il vice coordinatore provinciale di ‘Noi Sud’, Rosanna Ferraioli, dopo aver appreso la notizia della vigilessa di Angri picchiata sotto casa lo scorso week-end da un’altra donna che aveva ricevuto una multa in seguito ad una violazione del codice della strada. “Non è possibile che una lavoratrice sia picchiata solo perché fa il suo dovere”, ha affermato stizzita l’esponente politica di Angri.

“L’agente aggredita ha la mia personale solidarietà e quella del coordinamento provinciale di ‘Noi Sud’, un partito da sempre attento alle donne. Ma ora è tempo di agire, per far sì che non si ripeta più quanto accaduto nella notte tra sabato e domenica”. La Ferraioli invoca una maggiore sicurezza per il corpo della polizia municipale del Comune dell’agro nocerino sarnese e chiede al sindaco della città, Pasquale Mauri, di dotare i caschi bianchi di bombolette spray al peperoncino: “Quando gli agenti della polizia locale svolgono operazioni importanti, che sono anche rischiose, hanno il diritto di difendersi adeguatamente. Nella città di Angri i vigili urbani non si occupano solo di controllo del traffico e di multe agli automobilisti indisciplinati, ma lavorano fianco a fianco con le forze dell’ordine.

Lo spray è solo uno strumento che deve essere usato per la difesa. Assolutamente non può servire per aggredire”. Lo spray al peperoncino fino a ora è in dotazione ai vigili di novanta Comuni italiani. Nella maggior parte dei casi sono piccoli centri dell’Italia settentrionale come Novi Ligure, Roncadelle, Rapallo e Carate Brianza. Ma ci sono anche Sanremo e Cremona, la polizia provinciale di Frosinone, Roma, Torino, Treviso, Imperia, Pordenone, Asti, Ancona e il piccolo centro toscano di Pitigliano. Il vice coordinatore di ‘Noi Sud’ ha le idee chiare sulla questione sicurezza che tutelerebbe di più i cittadini e gli agenti della polizia municipale di Angri:

“In questo modo i caschi bianchi operanti sul territorio comunale avrebbero a disposizione strumenti più idonei per compiere i servizi di sicurezza e prevenzione in città. Credo sia anche giusto creare un'alternativa all'uso delle armi da fuoco in modo da commisurare alle diverse situazioni di rischio le risposte più adeguate. Ovviamente lo spray anti-aggressione deve essere usato dai vigili dopo un corso di addestramento, in cui gli agenti dovranno apprendere le tecniche di utilizzo e di assistenza ai soggetti colpiti. Spero che questa idea venga discussa quanto prima nel prossimo consiglio comunale”, ha concluso la Ferraioli.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here