Varone e Mauri salvano l’US Angri!

0

L’Angri c’è! Il miracolo è stato compiuto e ieri mattina il massimo dirigente del sodalizio grigiorosso, Nicola Varone, ha formalizzato presso gli uffici della Lega Nazionale Dilettanti la domanda di iscrizione con la relativa documentazione necessaria per consentire al cavallino grigiorosso di essere presente ai nastri di partenza del campionato di serie D. “Il prodigio è stato ultimato – afferma raggiante Nicola Varone – siamo riusciti tra mille difficoltà a trovare i fondi utili per iscrivere l’Angri”.

Il patron non lesina stoccate a qualche “avvoltoio” che ha tentato in tutti i modi di cancellare la compagine grigiorossa dalla geografia del calcio dilettantistico. “Sono sfiancato – spiega Varone – per oltre un mese ho dovuto combattere contro persone che hanno cercato di ostacolarmi e di mettermi i bastoni tra le ruote, un atteggiamento che mi ha lasciato amareggiato, ma allo stesso tempo mi ha fornito quella giusta determinazione per arrivare a centrare l’obiettivo”.

-Ads-

Un ruolo importante per il reperimento dei fondi utili per l’iscrizione va ascritto al sindaco Pasquale Mauri che interpellando alcuni imprenditori angresi e qualche amico fuori città è riuscito a raccogliere la somma per consentire al presidente Varone di recarsi a Roma e consegnare i titoli bancari con l’incartamento richiesto. L’Angri prenderà parte per il decimo anno consecutivo al campionato di serie D che resta la naturale e più appropriata dimensione per il calcio colorato di grigiorosso soprattutto in un momento di forte crisi economica. “Era importante arrivare puntuale alla chiamata con la Lega Nazionale Dilettanti e iscrivere la squadra al campionato, dal prossimo lunedì penseremo ad allestire l’organico che potrebbe avere nel tecnico Enzo Criscuolo il punto di partenza.

Ci sarà da organizzare il gruppo dirigente puntando su alcuni uomini chiave che avranno il compito di preparare la prossima stagione. A dare un apporto alla società del cavallino rampante potrebbe esserci il navigato dirigente Cocchino D’Eboli il quale dovrebbe convogliare nella città doriana alcuni giovani provenienti dai vivai delle società professionistiche. Il presidente Nicola Varone, intanto ha smentito le notizie riportate da una testata giornalistica on-line secondo la quale in questi giorni ci sarebbe stato un incontro con Gino Benevento. “Tra le parti non c’è mai stato alcun contatto – afferma Varone – né tanto meno un incontro per discutere della situazione societaria dell’Angri Calcio.

Le voci di possibili arrivi alla corte grigiorossa, leggasi Felicio Ferraro e Sergio La Cava, sono false, prive di fondamento e utili sono a destabilizzare l’ambiente calcistico angrese con Benevento non c’è stato alcun incontro.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here