Pedaggio A3, anche Angri contesta gli aumenti

0

Non solo i sindaci dei comuni del comprensorio, ma anche i maggiori rappresentanti istituzionali del territorio evidenziano l’esigenza di allertare l’ANAS. Anche il Comune di Angri ieri mattina ha preso parte attivamente alla manifestazione pacifica di protesta contro l’aumento del pedaggio autostradale, di cui tanto si è discusso in questi giorni, con due delegati: l’Assessore Giacomo Sorrentino ed il consigliere comunale di maggioranza Domenico D’Auria.

In particolare l’Assessore al Bilancio Sorrentino evidenzia che il Comune di Angri, attraverso la sua attuale amministrazione, è molto interessato a questa vicenda affinchè si possa evitare di vessare ulteriormente la cittadinanza, e afferma “ieri mattina io e il Consigliere D’Auria abbiamo partecipato istituzionalmente ad una manifestazione pacifica per una vicenda che interessa il nostro territorio. Il Comune di Angri si è unito agli altri Comuni del comprensorio e agli esponenti delle Istituzioni del nostro territorio in questa protesta che ci vede tutti vicini per fare qualcosa di concreto per i cittadini dell’agro nocerino sarnese. Abbiamo richiesto e inoltrato ufficialmente un incontro urgente con il Presidente dell’ANAS.”

Antonio Squillante, Assessore al Bilancio della Provincia di Salerno e consigliere del consiglio comunale ad Angri, non ha potuto prendere parte ieri mattina alla manifestazione, ma si è interessato alla vicenda ed ha affermato “anche alla luce di questo particolare periodo di crisi finanziaria, ritengo totalmente inopportuno aver proceduto all’aumento del pedaggio autostradale. Invito pertanto i vertici dell’Anas, anziché penalizzare gli automobilisti, a migliorare i costi di gestione, facendo leva da un lato su un più razionale utilizzo delle risorse economiche, dall’altro sull’individuazione e l’eliminazione di sprechi ed inefficienze”.

I Comuni del territorio insieme ad alcuni Onorevoli, Consiglieri ed Assessori provinciali, in buona sostanza, “chiedono un incontro urgente ed improcrastinabile al Presidente dell’ANAS Pietro Ciucci” ovvero “un tavolo tecnico-istituzionale per discutere di questa importantissima problematica per le nostre comunità.” Sindaci e amministratori in rappresentanza dei Territori dell’Agro Nocerino Sarnese hanno inoltrato il seguente al Presidente dell’ANAS, al Prefetto di Salerno, al Presidente della Provincia di Salerno,ed al presidente della Regione Campania: “Egregi, alla luce della manifestazione pacifica di protesta tenutasi stamattina nei pressi del Casello Autostradale della A3 Napoli/Salerno, voluta per protestare contro l’irragionevole aumento del pedaggio autostradale, i Sindaci dei Comuni del comprensorio e tutti i rappresentanti istituzionali del Territorio chiedono un’attenzione forte da parte dell’ANAS, affinché venga immediatamente rivisto questo assurdo provvedimento, che mortifica ancora una volta una terra laboriosa e troppo spesso vessata da balzelli insostenibili ed incomprensibili.”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here