Generazione Italia: “Il Sindaco tenga conto delle difficoltà del paese…”

0

Riceviamo e pubblichiamo – E’ da pochi giorni che abbiamo intrapreso questa nostra avventura sullo scenario politico locale, ognuno di noi che ha aderito lo ha fatto con la consapevolezza di chi da mesi segue il dibattito politico introdotto da Gianfranco Fini condividendone, al di là della forte passionalità, i temi di fondo quale il risveglio delle coscienze a fare “politica” nel senso puro della parola con il confronto ed allontanando la pratica politica da interessi personali.

La nostra azione nasce da un interesse nazionale forte ma non ci distoglie dai tanti problemi della nostra comunità locale anzi il riferimento ai temi ideologici generali ci aiuta a comprendere e proporre soluzioni alle nostre problematiche quotidiane del posto. E’ da poco che si è avuta, dopo circa un anno di commissariamento, una nuova Amministrazione, rispettosi della volontà popolare riteniamo che tale Amministrazione ha tutti i diritti a governare la nostra città ed ha il dovere di farlo unicamente nell’interesse dei cittadini.

Riteniamo, altresì che, vada dato il giusto tempo all’azione amministrativa prima che si possa emettere un giudizio in positivo e/o in negativo sull’operato stesso, pertanto non ci sembra opportuno buttarsi in critiche che sanno ancora di campagna elettorale. Alla stessa stregua ci sentiamo di non condividere scelte politiche , da parte della Maggioranza, fatte passare per sana amministrazione. La crisi internazionale, mai come in questi giorni, sta facendo sentire i suoi effetti sulla nostra nazione ed a sua volta scelte operate dal Governo Nazionale avranno effetti anche sulla nostra municipalità.

Si parla sempre più di minori trasferimenti agli enti locali, di norme restrittive per interventi degli enti stessi non ultimo il Corriere Della Sera di qualche giorno fa indicava tra le misure a prendersi la possibilità di incarichi e consulenze per gli Enti solo nella misura del 50% del 2009. Facciamo notare, inoltre, che da qualche anno la Corte Dei Conti lancia segnali di indirizzo a che le Amministrazioni Locali si mantengano in un carattere di sobrietà nel dotarsi di personale di staff, di cui il Sindaco ha la piena facoltà di scegliersi chi meglio ritiene opportuno.

Così come per altri incarichi legati alle professionalità la Corte ha sempre raccomandato la verifica della necessità nonchè della massima trasparenza invitando ad assunzioni a mezzo selezione con evidenza pubblica. Come detto prima non condividiamo critiche premature ma nemmeno condividiamo che si facciano passare come scelte di efficienza amministrativa delle semplici scelte politiche.

In tal senso invitiamo l’attuale Amministrazione a tener conto del grave momento, dove l’intera popolazione direttamente o indirettamente vive le difficoltà legate alla disoccupazione ed alla precarietà, a dare corso in ogni scelta ad una selezione con evidenza pubblica dove le professionalità più brave non si debbano sentire mortificate da quella “politica” che poi allontana sempre di più i giovani dalle istituzioni. Uno dei temi introdotti da Fini nel dibattito politico nazionale è stato proprio il concetto di meritocrazia facciamo si che non sia solo uno slogan e non ci giustifichiamo facendo sempre il paragone con l’Amministrazione precedente, viviamo bene il presente così forse riusciremo a programmare il futuro.  Generazione Italia

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here