Oratorio di via Alveo Sant’Alfonso, la soddisfazione di Don Luigi La Mura

0

Maria Paola Iovino  – Le condizioni meteorologiche sfavorevoli non hanno scoraggiato tante persone che sono state presenti alla cerimonia di inaugurazione dell’oratorio in via Alveo Sant’Alfonso. Proprio durante la celebrazione c’è stata una tregua dalla pioggia .

Tra i presenti non solo fedeli, gruppi scout, e azione cattolica , ma anche chi ha sostenuto concretamente l’iniziativa e le istituzioni cittadine , tra cui il consigliere provinciale Fausto Postiglione, diversi consiglieri comunali, soprattutto di maggioranza , il papabile Presidente del consiglio comunale Arturo Sorrentino , e gran parte della giunta .

-Ads-

In prima fila il primo cittadino Pasquale Mauri e l’Assessore ,con deleghe alle Politiche Giovanili alle Politiche Familiari e Sociali ed alle Pari Opportunità, Anna Maria Russo. Prima di lasciare la parola a Don Luigi La Mura per la celebrazione della Santa Messa il Sindaco di Angri Pasquale Mauri approfitta dell’occasione pubblica per lanciare un messaggio ai presenti: dopo aver lodato l’iniziativa , sottolineando l’importanza dello spirito che ha animato chi ha trasformato uno spazio abbandonato in un oratorio, e chiedendo solidarietà rispetto alle cose che si stanno portando avanti, afferma “Sono animato , insieme alla mia amministrazione , dallo stesso spirito con il quale avete ridato vita a questo spazio per dare prospettive alla città .

Per fare questo ho bisogno della vostra solidarietà, perché non può bastare un sindaco capace e volenteroso per risolvere gli innumerevoli problemi.” Poi rivolgendosi a Don Luigi La Mura“ Stasera dichiaro pubblicamente che sono a favore di queste iniziative , e con lo stesso spirito con il quale voi state portando avanti queste iniziative , il sindaco porterà avanti le iniziative dell’intera comunità .Se ci sarete vicini ci riusciremo , perché non posso portare avanti da solo la rinascita di questa città “ .“ Cirenei di speranza , di gioia e di resurrezione sul campo amministrativo e sul campo religioso . Ci dobbiamo fare cirenei portando i pesi degli altri.” Queste le parole di Don Luigi La Mura , all’inaugurazione dell’oratorio “ San Giovanni Bosco – Beato Alfonso Maria Fusco” . “Devo solennemente ed ufficialmente ringraziare – continua Don Luigi La Mura – il Commissario Prefettizio Bruno Pezzuto che un giorno mi disse di aver notato ,facendo un giro per la città , l’esistenza di tantissimi spazi inutilizzati e vandalizzati .”

Inoltre dopo vari ringraziamenti a chi ha aiutato a trasformare il progetto in realtà , e soprattutto al MASCI, Movimento Adulti Scout Cattolici Italiani, Don Luigi La Mura sperando di non aver dimenticato nessuno tra i ringraziamenti aggiunge “ Questo spazio un tempo era bellissimo e rigogliosissimo poi la cultura del vandalismo ha preso il sopravvento .Non vogliamo essere eroi ,vogliamo essere semplicemente quelli che credono in un’idea. Agli scout insegniamo che dalla parola ‘impossibile’ devono togliere ‘im’ e rendere possibile quello che la negligenza e l’oblio potrebbe offuscare nell’apatia e nell’indifferenza , non per creare dei ‘superman’ ma degli uomini che sono capaci di sforzare la loro volontà, e che hanno l’umiltà di guardarsi intorno perché ci sono sempre persone che danno la loro mano. ”

Molto profondo è stato l’intervento di Suor Lina da Roma,appena prima della celebrazione eucaristica , che dopo aver evidenziato che da una discarica è stato creato uno spazio per i bambini , ha affermato che le ha fatto piacere la scelta di Don Luigi La Mura di intitolare l’oratorio a San Giovanni Bosco ed al beato Alfonso Maria Fusco e a ricordato che “ il beato Alfonso Maria Fusco è stato chiamato da Giovanni Paolo II il Don Bosco del sud . Quindi quello che Don Bosco ha fatto al nord il beato lo ha fatto al sud.” Maria Paola Iovino

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here