Prima nomina: Adele Limodio nello staff del Sindaco

7

Servizio di Pippo della Corte – A poco tempo dall'insediamento della nuova giunta già è in via di composizione lo staff del sindaco. Ad essere nominata è stata Adele Limodio, segretario cittadino dell'Udc. L'atto ammininistrativo, pubblicato solo all'albo pretorio comunale ma non sul sito dell'Ente, è il decreto n.9 del sette maggio scorso.

Nessuna pubblicità è stata data alla necessità di reperire figure analoghe. L'atto è stato firmato dal sindaco Pasquale Mauri e dal capo settore UOC Programmazione Risorse Giuseppe Bonino, il cui contratto scadrà il prossimo trenta giugno. Limodio è stata inquadrata con qualifica D1 per "l'attività di supporto all'atto di indirizzo del programma del sindaco". Entrerà in servizio a far data dal prossimo primo giugno per diciotto ore settimanali con un contratto part-time al cinquanta per cento.

-Ads-

Il suo compenso è pari a 7900 euro lordi annui. Indiscrezioni vorrebbero che in arrivo ci sarebbero altre nomine in diversi settori a supporto dell'attività amministrativa: tra cui il portavoce. Incarichi retribuiti. Durante la passata amministrazione guidata dall'ex sindaco Gianpaolo Mazzola (Pdl) si ebbero numerose nomine all'interno di Palazzo di Città suscitando numerosi malumori.

Ad esprimersi sulla vicenda è stato l'ex vicensindaco e assessore al bilancio Antonio Squillante: "Il primo dato che emerge è che Mauri è venuto meno a quanto affermato durante la campagna elettorale. Aveva dichiarato che le collaborazioni sarebbero state a titolo gratuito: mi sembra che questa nomina dica il contrario". Poi un augurio: "Il sindaco ha ritenuto di potenziare il proprio organico, evidentemente ha colto la necessità già manifestata dai suoi predecessori. Mi auguro che non si commettano però gli errori del passato che molti quando erano tra i banchi dell'opposizione avevavno evidenziato. Vigileremo in maniera attenta su eventuali altre nomine di staff".

In merito si è pronunciato anche Marcello Ferrara espressione della civica Battiti per Angri ma ormai vicino alle posizioni del centrodestra: "La prima nomina è già arrivata, speriamo che che il denaro speso vada nella direzione di fornire un contributo alla soluzione dei problemi della collettivtà. Sarebbe un peccato assistere a nomine fatte esclusivamente per ragioni politiche. Ciò non garantirebbe il cambiamento in senso migliorativo tanto sbandierato".

Torna quindi d'attualità la questione degli esterni al Comune. Una vicenda che nel corso degli anni ha suscitato molte perplessità considerata la scarsità di risorse economiche comunali.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here