Collegiata e Annunziata, arrivano dal Senato contributi dello Stato

1

Uno stanziamento di cinquecentomila euro del Senato per la ristrutturazione della Collegiata di San Giovanni Battista e della Chiesa della Santissima Annunziata ad Angri. L'importante provvedimento di natura finanziaria per due delle più importanti Chiese di tutto l'Agro nocerino-sarnese è stato approvato con il documento XXIV scheda numero 8 della seduta numero 317 di mercoledì 21 aprile scorso delle Risoluzioni adottate dalle Commissioni senatoriali, su interessamento del senatore di origini angresi, Giuseppe Esposito, sollecitato dal consigliere comunale di Forza Angri, Gaetano Longobardi, cui Esposito ha inviato martedì la nota che informa del contributo.

Stanziati 350mila euro per la Collegiata di San Giovanni Battista (ripartiti in due tronconi da duecentomila euro per l'anno in corso e centocinquantamila per il 2011) e centocinquantamila euro per la Chiesa della Santissima Annunziata. Per la Collegiata del Patrono di Angri, c'è da rifare l'intonaco ormai rovinato di gran parte delle mura, ed a tal proposito il parroco don Enzo Leopoldo ha avviato i contatti con una ditta specializzata tedesca che si occupa di un innovativo trattamento chimico (il cosiddetto "intonaco che respira") mirato ad espellere l'umidità dalle pareti con un particolare «effetto spugna».

Urgono interventi anche alla pavimentazione, con la risistemazione dei setti murari e l'introduzione di grate di bronzo. Risultano vetusti e da sostituire sia l'impianto di illuminazione che quello di amplificazione, e tra le opere da recuperare e valorizzare dal notevole valore artistico, figurano la statua di San Giovanni d'argento del '700, la tela raffigurante il transito di San Giuseppe attualmente custodita a Padula, la sistemazione dello storico tamburo centrale alle porte di ingresso, il coro del '600 e l'organo da 2700 canne che ha smesso di suonare dal sisma del 23 novembre 1980.

In quanto ai lavori della Chiesa della Santissima Annunziata retta dal parroco don Marco Limodio, c'è da saldare l'importo dei lavori per la ristrutturazione del campanile e sistemare in maniera radicale l'intonaco delle mura interne ed esterne, la copertura della Chiesa, l'eliminazione delle infiltrazioni d'acqua, la manutenzione dei tubi di scolo.   La notizia dei contributi è stata accolta con grande gioia dai fedeli delle due parrocchie, alle quali il senatore Esposito risulta affettivamente molto legato, essendo lo stesso cresciuto in Piazza Annunziata.  francesco rossi

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here