Puc, annunciati dal sindaco ma è ancora tutto fermo!

0

Non sono ancora partiti i progetti che avrebbero dovuto impiegare i cittadini percettori di reddito di cittadinanza in attività finalizzate all’interesse comune.

-Ads-

I proclami del sindaco Cosimo Ferraioli sono rimasti tali a distanza di due settimane con progetti e unità operative ancora ferme al palo nonostante gli annunci dell’amministrazione comunale che aveva rassicurato sulla partenza dei progetti utili alla collettività.

I messaggi del governo cittadino si sono persi nel “mare magnum” dei social facendo perdere interesse e fiducia anche ai diversi beneficiari pronti a partecipare ai progetti.

Gli uffici di competenza, già decimati dalla carenza di personale, stanno facendo fatica a portare avanti le procedure per reperire le unità lavorative da impiegare nei progetti finora presentati ma non ancora concretizzati dall’amministrazione Ferraioli.

I percettori di reddito in città sono 760 e solo una parte potrà essere impiegata dal Comune nei progetti utili per la collettività svolti in ambito culturale, sociale, artistico, ambientale, formativo e di tutela dei beni comuni.

I Puc sul territorio comunale sono destinati all’impiego di 76 persone che godono del reddito di cittadinanza e stando alle indiscrezioni che arrivano da palazzo di città sarebbero diversi i casi che hanno visto cittadini rinunciare alla chiamata del Comune di Angri presentando documentazioni che li esenterebbero dalle attività lavorative.

L’amministrazione comunale avrà l’onere di scorrere ulteriormente le liste per reperire le necessarie risorse umane da destinare ai progetti utili alla collettività.

Il primo cittadino Cosimo Ferraioli, a fine aprile, aveva annunciato l’avvio del progetto a partire dal trenta aprile scorso con le prime 35 persone, di cui 10 partecipanti presi in carico dal centro per l’impiego, dislocate in diversi comparti.

Il progetto “Punto Green e Spazi Pubblici”, prevede l’impegno di 20 unità per i quali sono previste le attività di riqualificazione di aree parchi, aree verdi, luoghi di sosta e transito mediante la raccolta di rifiuti abbandonati e la valorizzazione del verde, puntando a migliorare il decoro urbano degli spazzi pubblici.

I beneficiari saranno impegnati inoltre nella manutenzione e cura delle aree verdi comunali, e del Cimitero.

Manutenzione parchi giochi per bambini con attività di riparazione, verniciatura, la manutenzione restauro e mantenimento arredo urbano, piccole manutenzioni negli edifici di proprietà comunale e nel ripristino intonaci, tinteggiatura e diserbamento stradale urbano.

I percorsi da attivare prevedono un impegno non inferiore a 8 ore fino ad un massimo di 16 ore settimanali da svilupparsi più giorni a settimana: dal lunedì al venerdì in base all’esigenza per 16 ore settimanali per ogni unità.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here