US Angri, la vetta del girone è di rigore!

0



Us Angri: Faggiano, D’Aniello, Strianese (89’ Falivene), Lo Petrone, Hutsol, Siano, Scielzo (82’ Giobbe), Kameni, Ferraro, (61’ Trimarco),Sidibe,(78 Delle Donne) Bennasib (82’ Memoli).
A disp: Calabrese, Giobbe, Memoli, Lombardo, Delle Donne, Falivene, Fresa, Serrano, Trimarco. All. Sanchez.

Us Faiano: Farina, Ruggiero, Martinangelo, (67’ Imperiale), Maisto,(57’ Della Femmina) Girardi, Di Giacomo, De Mattia (63 Pellegrino), Erra, (86’ D’Auria), De Luca, Cammarota, Stoia.
A disp: Marino, Imperiale, D’Auria, Plaitano, Somma, Della Femmina, Pellegrino, Ceresoli, Russomando. All. Ceresoli.

Arbitro: Tomei di Sapri
Rete: 56 Lo Petrone (rig)
Ammoniti: Siano, Della Femmina, Strianese
recupero: 2, 4
Angoli: 7-3

Bottino pieno per i grigiorossi che si impongono di misura, grazie ad un rigore realizzato da Lo Petrone nella ripresa, contro un Faiano che non ha mai creato problemi dalle parti del numero uno di casa.

Con i tre punti in cassaforte l’Angri raggiunge il Buccino in vetta al girone in attesa dello scontro diretto in programma mercoledì.

-Ads-

L’avvio di gara non regala emozioni e per annotare la prima azione pericolosa occorre attendere il ventesimo minuto con Sidibe che impegna Farina al termine di un’incursione in area picentina. Al ‘39 il Faiano sfrutta una ripartenza sulla corsia di destra con Ruggiero che costringe Faggiano, a rifugiarsi in angolo.

La pressione dell’Angri si fa asfissiante nel finale di tempo con una serie di calci d’angolo e al 43esimo Siano imbecca sul secondo palo Scielzo che di testa trova l’opposizione del portiere ospite che manda la sfera ad infrangersi sulla traversa. La prima frazione si chiude con un tentativo dai venti metri di De Mattia bloccato dal pipelet grigiorosso.

Ad inizio del secondo tempo l’Angri preme sull’acceleratore alla ricerca del vantaggio che arriva al 56esimo: Cammarota colpisce il pallone con le mani su cross di Strianese per l’arbitro è calcio di rigore. Lo Petrone è implacabile dagli undici metri con l’Angri che concretizza la manovra di gioco.

Il vantaggio concede ai grigiorossi l’opportunità di gestire il match senza mai correre pericoli mentre il Faiano si espone alle ripartenze dei padroni di casa che in diverse occasioni peccano di superficialità in fase offensiva.

L’ultimo sussulto dei doriani arriva al minuto ‘84 con un tiro dalla distanza di Strianese ma la sfera termina alla destra della porta difesa da Farina. Finisce con la festa dei padroni di casa che conquistano la seconda vittoria di fila e raggiungono la vetta del girone salernitano.

(Foto: Faiano calcio)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here