Fondo Caiazzo, tra rifiuti, opere incompiute e progetti privati

0

Pneumatici, materassi e materiale di risulta contribuiscono a deturpare l’area di Fondo Caiazzo diventata ormai da anni luogo simbolo di abbandono di rifiuti di ogni genere complice la mancanza di controlli e la condizione di degrado che rende terra di nessuno una porzione di territorio collocata a pochi passi dal centro della città.

-Ads-

Le timide iniziative dell’Ente comunale, con l’allestimento di una recinzione che protegge una parte del perimetro, rappresentano solo interventi tamponi evidenziando le carenze di un luogo abbandonato al proprio destino dall’amministrazione comunale retta dal sindaco Cosimo Ferraioli.

Interventi finalizzati a scongiurare l’azione delle mani incivili che trovano, però, terreno fertile nell’area in cui gravita lo storico stadio comunale “Pasquale Novi”.

Il progetto del circolo del tennis, caldeggiato proprio dal primo cittadino, ha subito una lunga fase di rallentamento al punto che la tensostruttura in passato è stata oggetto di atti vandalici.

“L’assurdità è che questa zona è anche sede della Sma Campania, ente regionale addetta alla prevenzione e contrasto degli incendi nelle aree boschive, al risanamento ambientale, al monitoraggio del territorio, al riassetto idrogeologico, alla prevenzione e mitigazione dei rischi naturali ed antropici, all’accrescimento del pregio ambientale, al potenziamento dell’azione di bonifica dei siti inquinati sul territorio regionale, al miglioramento dei sistemi di gestione del rischio e di supporto alla pianificazione strategica e territoriale, al miglioramento delle reti depurative – segnalano gli attivisti del Fronte Civile – facciamo appello all’amministrazione e all’assessore all’ambiente al fine di intervenire immediatamente”.

Il governo cittadino punta a riqualificare l’area attraverso progetti di finanza, che non sempre si sono rivelati lo strumento più adatto come dimostra il blocco dei lavori per la cittadella del tennis, e da qualche settimana la giunta comunale e gli uffici preposti hanno approvato il progetto della Polisportiva United per l’area esterna ad est del stadio comunale “Pasquale Novi” in seguito alla proposta progettuale presentata nei mesi scorsi per attuare una piano di riqualificazione per l’utilizzo dell’area.

Altro nodo da sciogliere è legato alla vasta area parcheggio che necessita ancora di lavori di completamento e, al momento, non rientra nelle aree affidate alla gestione dei privati.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here