Puc, tagli alle spese di progettazione

0
Bulldozer crushing the building at construction site

Tagli ai costi per la progettazione del piano urbanistico comunale approvato mesi addietro dal governo capeggiato dal sindaco Cosimo Ferraioli.

Un abbattimento della spesa da destinare ai redattori del Puc che ha consentito alle casse comunali di risparmiare circa 80 mila euro rispetto a quanto disposto dalle precedenti amministrazioni in favore dei tecnici che hanno lavorato alla progettazione.

Il placet dalla Regione Campania è arrivato nel marzo 2018 consentendo all’amministrazione comunale di portare a compimento un percorso che si trascinava da oltre trent’anni e culminato con l’approvazione definitiva nell’aprile del 2019.

“E’ stata una scelta della risoluzione dei problemi e non una decisione dettata dalla volontà di raggiungere il consenso elettorale – spiega il primo cittadino Cosimo Ferraioli – abbiamo trovato un impianto più o meno utilizzabile per la visione della nostra città e lo abbiamo totalmente rivoluzionato per renderlo coerente rispetto a quelle che erano le nostre prospettive relative al disegno urbano della città”.

Una svolta epocale che consente anche di garantire impulso alla rigenerazione urbana del territorio con un nuovo assetto che contribuisce anche ad avere un impatto sul piano economico e sociale.

“Abbiamo approvato questo strumento urbanistico che ritengo sia fondamentale per la gestione del territorio – precisa il sindaco Ferraioli – quando ci siamo insediati per amministrare la città abbiamo trovato un affidamento per un importo vicino ai 170mila euro per la realizzazione del Puc e abbiamo concordato con gli affidatari una riduzione quasi della metà dell’importo precedente, affidando la residua parte di studio e di realizzazione progettuale del piano urbanistico comunale al nostro ufficio tecnico e, pertanto, ci troviamo dinanzi ad un piano redatto internamente con la maggiore coerenza possibile con i reali problemi della città, avremmo potuto scegliere di ripartire da zero ma nell’interesse della collettività e per non perdere ulteriore tempo abbiamo deciso di non pensare al consenso elettorale ma di risolvere un problema che si trascinava da trent’anni e nell’esclusivo interesse della collettività”.

Molteplici sono i progetti che andranno ad interessare il territorio comunale che sarà oggetto di una rigenerazione urbana indirizzata a garantire la presenza di nuovi spazi verdi e servizi in favore della comunità con la realizzare di spazi di aggregazione sociale in diverse aree della città.

A giorni dovrebbero partire i lavori per la riqualificazione del polo scolastico di Corso Italia. Ultimato l’iter burocratico ora si passa al progetto esecutivo con il via al piano di lavoro che prevede la realizzazione di parcheggi interrati e la costruzione di infrastrutture destinate ad ospitare le iniziative sociali e culturali delle decine di associazioni presenti sul territorio comunale.

Nel progetto sono previsti centinaia di metri quadrati di spazi verdi che potranno rappresentare un nuovo polmone verde per il cuore della città doriana.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here