Parcheggio via Satriano, gestione ai commercianti

0

L’amministrazione comunale ha chiuso il parcheggio di via Satriano alla luce dello scarso appeal di carattere finanziario. I costi di manutenzione sono risultati di gran lunga superiori rispetto alle entrate registrare nel corso degli ultimi mesi.

Ad incidere sulla decisione dell’Ente comunale anche il proliferare di micro discariche all’interno dell’ampio piazzale che solitamente ospitava auto degli avventori dei vicini locali soprattutto nelle ore serali e la domenica con la sosta libera da pagamento.

Tuttavia, il provvedimento di chiusura è stato arginato grazie alla proposta di diverse attività commerciali della zona che hanno chiesto al sindaco Cosimo Ferraioli di ottenere la gestione dell’area provvedendo a regolare l’apertura e la chiusura.

“I costi per la gestione sono risultati elevati a fronte di ricavi decisamente minimi – afferma l’assessore all’ambiente Maria Immacolata D’Aniello – abbiamo notato che tante persone incivili adottavano il parcheggio per scaricare rifiuti ingombranti e di svariato genere tanto da costringere gli operatori dell’azienda Angri Eco Servizi ad interventi di natura straordinaria, ovviamente, la decisione di chiudere i cancelli non è un atto contro gli esercenti della zona che hanno capito la misura del provvedimento e ci hanno chiesto di poter assumersi la responsabilità di gestire gli orari di apertura del parcheggio che risulta funzionale per ospitare i numerosi clienti delle diverse attività collocate in zona”.

Una sinergia tra commercianti e Comune che consentirà di tenere aperta un’area ereditata dall’Ente comunale dall’agenzia dei beni confiscati alla camorra e trasformata in parcheggio negli anni passati. Le strisce blu sono comparse solo negli ultimi anni con il Comune che ha cercato di monetizzare i costi per la gestione di un’area di centinaia di metri quadrati ubicata nella nuova zona che ospita il nuovo quartiere residenziale della città.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here