Elezioni, spunta il polo dei moderati: Fusco o Scoppa il candidato

0

Nella geografia locale manca ancora un tassello per completare il mosaico elettorale che dovrà presentarsi al giudizio della comunità doriana.

L’anello mancante è rappresentato dall’area di centro sinistra che vede nel Partito Democratico il punto di riferimento di matrice politica.

I colloqui tra le anime moderate proseguono con cadenza quotidiana e nonostante il tempo scorra inesorabilmente negli ambienti traspare un certo ottimismo rispetto ad una convergenza su programmi e candidati.

Il cartello elettorale potrebbe essere rappresentato da Gina Fusco che andrebbe a godere anche dell’azione incisiva del governatore della Regione Campania, Vincenzo De Luca, in considerazione di un forte e decennale legame.

Il confronto con altre forze civiche del territorio è serrato e costruttivo con la volontà del Partito Democratico di non volere imporre a tutti i costi la candidatura della Fusco ma di avviare un progetto in grado di aggregare e presentare alla città una rinnovata proposta di carattere politico ma aperto anche al mondo della società civile.

Un’area moderata che potrà avvalersi sul sostegno di liste civiche che racchiudono anime di variegata estrazione politica e nella quale sarebbe pronti a confluire Francesco D’Antuono, responsabile locale di Forza Italia ma da sempre adepto di Mara Carfagna, Alfonso Scoppa, da mesi indicato come possibile candidato sindaco che sarebbe pronto a svincolarsi anche dai rapporti di parentela con l’ex primo cittadino e candidato Pasquale Mauri.

Nell’elenco dei sostenitori del progetto potrebbero trovare spazio anche l’ex sindaco Giuseppe La Mura e gli ex consiglieri comunali Daniele Selvino e Ferdinando Annarumma ai quali si dovrebbe aggiungere anche l’attuale consigliere comunale di opposizione Giacomo Sorrentino. Contatti avviati anche con la frangia della sinistra locale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here