Consiglio di Stato: sindaco in bilico, ipotesi nuovo commissariamento

0

Il Consiglio di Stato ha accolto il ricorso presentato dal legale del consigliere comunale di opposizione, Gianluca Giordano, in merito all’impugnazione della sentenza con cui il Tar di Salerno ha riabilitato con pieni poteri sindaco e consiglieri comunali nello scorso mese di gennaio.

L’avvocato di Giordano, ex presidente del civico consesso e componente di spicco della maggioranza, ha ottenuto l’anticipazione dei termini rispetto alla discussione del ricorso fissata per il prossimo 23 aprile.

La trattazione collegiale era prevista inizialmente per il 18 giugno. L’istanza inoltrata dai legali del consigliere Giordano è stata così motivata: “rinviare l’udienza cautelare al 18 giugno priva dell’effettività della tutela giudiziaria l’appellante perché la decisione, per giunta cautelare, perverrebbe quando si sono già svolte le nuove elezioni”.

La data della tornata elettorale non è stata ancora indicata dal ministero dell’Interno e il ricorso al Consiglio di Stato è stato presentato da Giordano lo scorso primo aprile.

“L’ex presidente del consiglio comunale Gianluca Giordano – afferma il sindaco Cosimo Ferraioli – non soddisfatto della disposizione del presidente del Consiglio di Stato che aveva previsto, il 19 marzo scorso, l’emissione della sentenza di merito riguardo l’appello da lui promosso avverso la sentenza TAR di riammissione del sindaco, del consiglio e giunta, ha ritenuto di dover anticipare al 23 aprile, in piena emergenza Covid19, la decisione del Consiglio di Stato. Cosa dire? Che il 24 potrebbe ritornare il Commissario…”.

Tra le richieste del consigliere Giordano viene evidenziata anche “che in tale udienza sarà richiesto che la causa sia trattenuta a sentenza”.

La vicenda potrebbe generare un terremoto di carattere amministrativo qualora l’organo di giustizia ordinaria propendesse per l’accoglimento del ricorso che potrebbe riportare alla guida della città doriana un commissario prefettizio fino alla prossima tornata elettorale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here