PD, il commissario Cicalese: “sulle alleanze decide Salerno!”

0

Di Luigi D’Antuono

Il partito democratico serra i ranghi e fa quadrato in vista delle elezioni amministrative che dovranno restituire centralità al gruppo democratico angrese dopo le frammentazioni che hanno portato al commissariamento con la nomina di Giuseppe Cicalese che avrà il compito di riportare serenità e coesione tra le varie anime del partito.

La designazione di Salvatore Abate come candidato sindaco supportato dall’azione di iscritti alla piattaforma on-line non ha ricevuto il beneficio degli organi provinciali che ora puntano sull’operato del nuovo commissario cittadino per dirimere questioni interne.

“Alla base del partito c’è il confronto con tutte le componenti – esordisce Giuseppe Cicalese – ho già incontrato alcuni componenti e altri conto di incontrarli nei prossimi giorni per avere un quadro globale della situazione che vive oggi la base del partito cittadino”.

Il laborioso lavora che attende il reggente democratico passa attraverso il confronto anche con le altre anime moderate della città che spingono per ritrovare l’unione tra le forze di centro sinistra. “Dobbiamo dare vita ad una riorganizzazione del gruppo dirigente locale – spiega Cicalese – perché ci sono grosse potenzialità che possiamo disperdere e dobbiamo metterle a disposizione del territorio”.

Resta da decifrare quale possa essere l’atteggiamento del gruppo di iscritti on-line che nei giorni passati si è fatto promotore della candidatura di Abate.

“Leggendo lo statuto del partito risulta facile riscontrare che l’utilizzo del simbolo e del nome è avvenuto in maniera inappropriata”, precisa Cicalese.

Le trattative per eventuali alleanze saranno coordinate e seguite attraverso un quotidiano contatto con la segreteria provinciale che avrà il compito di valutare eventuali accordi con altre coalizioni.

E’ palese che c’è una parte del partito democratico angrese intenzionato a sposare il progetto politico del candidato sindaco Pasquale Mauri mentre un’altra fazione sarebbe disposta a presentare un candidato di bandiera con l’auspicio di poter aggregare altre forze civiche e politiche in grado di allargare la compagine in vista dell’appuntamento elettorale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here