L’Angri riassapora il gusto della vittoria

0


U.S. ANGRI: Calabrese, Alfano, Siano, Loreto (71’ Magliocca, 93’ Masi), Volpe, Della Femina (78’ Iapicco), Sorriso G (93’ Iaccarino), Comegna, Sorriso A, Vitale (85’ Ferrara), Delle Donne
A disp: Senatore, Cibele, Iovine, Visciano All. Criscuolo
AUDAX CERVINARA: Papa, Formisano (53’ Moretta), Casale G (76’ Salsano) Arzeo, Taddeo, Casale V (75’ D’Amora), Di Ruocco, Avallone, Farriciello, Trimaarco ( 53’ Meo), Senatore (67’ Samake)
A disp: Amoroso, Iaquinto, Liguori, Irpino. All: Messina
Arb: Illiano di Napoli
Reti: 3’ Alfano, 44’ Sorriso A, 48’ Vitale (r)
Angoli 4 a 2 per Cervinara
Amm: Loreto, Vitale (A) Taddeo, Di Ruocco (C)
Rec: Pt. 3’; st. 6


Comincia col piede mister Enzo Criscuolo chiamato in settimana a rilevare la panchina appartenuta al tecnico Coppola e a occupare la cabina di regia dei grigiorossi. Una scelta quella della società nata per dare una scossa ad un Angri che non riusciva più a trovare il ritmo giusto in campo per risalire la china ed evitare i play out.

A giudicare dal risultato ottenuto contro un temuto Cervinara capace di avere ragione la settimana scorsa di una gagliarda Scafatese, l’Angri ha dimostrato di essere capace di poter ancora dire la propria in questo campionato.

Una vittoria roboante ottenuta grazie ad un assetto tattico nuovo e quel che più conta di una ritrovata autostima che gara dopo gara andava sempre più scemando grazie ai tre punti d’oro che hanno fatto agganciare la Battipagliese in classifica.

Bisognava vincere e quindi cuore e tecnica per i ragazzi di Criscuolo che appena qualche giro di lancette e si ritrova in vantaggio grazie alla zuccata di Alfano ben servito su calcio di punizione.

L’Audax non ci sta e si riversa subito in avanti per rimettere in ordine il punteggio ma l’Angri non ha commesso l’errore delle gare precedenti , non ha arretrato i baricentro mantenendolo alto e contrastando le offensive degli ospiti nella propria metà campo. Al 4’ i grigiorossi potrebbero già raddoppiare per una uscita a vuoto di Papa ma il tiro di Delle Donne sfiora la traversa. Si accende l’entusiasmo in tribuna al 30’ quando Sorriso G serve Delle Donne che non centra i pali, ci riprova la punta angrese al 38’ con un colpo di testa che non supera i difensori avversari.

Intanto l’Audax macina gioco senza però impensierire la retroguardia angrese che su punizione dalla trequarti su punizione Sorriso A. di testa mette in rete. L’Angri ora gioca con scioltezza anche se bisogna riconoscere l’abilità degli irpino che non trovano il corridoio giusto per accorciare.

Alla ripresa, pronti via e Vitale dopo tre minuti lancia in profondità Delle Donne che entra in area ma viene atterrato da Papa. Calcio di rigore che Vitale trasforma spiazzando il portiere. Il giro delle sostituzioni non produce l’effetto desiderato da mister Messina, i suoi ragazzi vengono imprigionati da un gioco deciso dei padroni di casa che hanno avuto il merito di non distrarsi mai spinti come erano dalla panchina di uno scatenato Criscuolo.

Al 72’ l’Audax Cervinara poteva accorciare le distanze ma il colpo di testa da posizione ravvicinata di Samake foinisce alto sulla traversa. Al 93’ grande paura per uno scontro aereo in area tra Magliocca e Samake, i due restano a terra e ad avere la peggio il difensore angrese che è dovuto uscire in barella per gli interventi sanitari.

L’episodio non ha comunque condizionato la festa finale dei tifosi sugli spalti finalmente appagato dal belo gioco e dal risultato dei propri beniamini.
Vincenzo Vaccaro

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here