Pubblica illuminazione, continuano i disagi sul territorio

0

La pubblica illuminazione continua a rappresentare il punto debole per i servizi rivolti alla collettività. I disservizi già denunciati nei mesi passati si ripetono senza sosta nonostante le segnalazioni e i solleciti di esasperati cittadini che evidenziano l’assenza di luce in molteplici area della città.

La disfunzione tecnica interessa anche l’ente comunale che oltre ad assorbire la mole di reclami deve fare i conti con un estenuante controversia legale con la società cui l’amministrazione retta dall’ex sindaco Cosimo Ferraioli ha affidato la gestione del servizi per oltre venti anni.

Se le vicende giudiziarie saranno dipanate il prossimo ventisette maggio con la decisione affidata al Tribunale amministrativo regionale della sezione di Salerno, i problemi della cittadinanza sono quotidiani e in diversi casi nemmeno vengono presi in considerazione dai tecnici del Comune e dalla stessa società che gestisce la pubblica illuminazione.

A contestare per il mancato funzionamento degli impianti, in ordine cronologico, sono i residenti di via Orta Corcia che nella serata di martedì sono stati lasciati al buio ma il cattivo funzionamento investe anche altre aree periferiche come il secondo tratto di via Madonna della Grazie, vicino alla vecchia chiesa, dove da oltre dieci giorni non c’è luce mettendo a repentaglio la sicurezza di pedoni e automobilisti in prossimità di una curva.

La gestione discutibile del servizio ha alimentato grosse polemiche tra i cittadini che hanno manifestato palese disapprovazione rispetto alla decisione di lasciare al buio il murales che rappresenta San Giovanni Battista nel “quartiere Alfano” e il Castello Doria che anche nei giorni delle festività natalizie è rimasto in un desolante buio tra l’amarezza degli angresi ma anche di quanti si recano in visita presso la città doriana dai vicini paesi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here