La Palmese sbanca il “Novi”

0

U.S.Angri: Calabrese, Ferrara, Loreto M, Terracciano (46’ Loreto A), Marino G, Coppola E, D’Andrea, Thiongo (80’ Barone), Volpe, Marino A, Manco (46’ Ascione)
A disp: Monaco, Montuori, Carrella, Masi, Visciano, Coraggio. All. Coppola

Palmese: Cibelli, Adiletta (91’ Pepe), Prevete, Olivieri, Romano, Petrarca, Ciccone (89’ Russo), Ammatura, Medina (68’ Esposito), Mascolo, Cozzolino (75’ Aracri).
Adisp: Corvino, Perrella, Del Prete, Giugliano,Ricciolio. All. Sanchez
Arb: Lascaro di Matera
Reti: 3’ Cozzolino, 16’ e 25’ Medina, 50’ e 93’ Marino Aldo.
Amm: Calabrese, Ferrara, Thiongo (A); Petrarca, Cozzolino (P)
Angoli 4 a 3 per Angri.
Al 10’ Calabrese para un rigore a Mascolo
Rec: pt: 3’; st 6’

Angri: Un primo tempo da dimenticare costringe la squadra padrone di casa a rincorrere il risultato contro una Palmese cinica e ben impostata fisicamente. Quattro errori difensivi, se includiamo anche il calcio di rigore, hanno in 25 minuti messo in ginocchio i grigiorossi. Bisogna dire però che in settimana i giocatori sono stati stressati dalla lunga vicenda tecnica sfociata nella sostituzione di mister Gargiulo con il tandem Coppola-Criscuolo. A livello tecnico i ragazzi in casacca grigiorossa hanno risentito anche per i ritardi di preparazione e del cambio modulo. Nei pochi giorni a disposizione i tecnici angresi hanno avuto poco tempo per conoscere la squadra e risolvere i problemi che hanno fino ad oggi condizionato il cammino dell’Angri in campionato. Comunque nel secondo tempo dopo la canonica chiacchierata negli spogliatoi, in campo è entrata l’altra Angri che ha mostrato larghi margini di miglioramento. La gara è iniziata subito in salita, infatti appena tre giri di lancette e Cozzolino dalla lunga distanza indisturbato mette alle spalle di Calabrese. Una brutta botta per chi era sceso in campo con la segreta speranza di dare un calcio alla sfortuna e riparare ai cattivi risultati ottenuti dopo un esordio di campionato vittorioso. Una rete quella di Cozzolino che era un campanello di allarme per l’undici di casa. L’Angri era frastornata tanto da dare spazio ai rossoneri di Sanchez che erano diventati padroni del campo. La reazione angrese si fa sentire al minuto 9 quando Manco sfiora il palo su assist di D’Andrea. È solo una parentesi e capovolgimento di fronte, il signor Lascaro comanda un calcio di rigore alla Palmese; Mascolo si fa ipnotizzare da Calabrese. L’Angri è rinfrancata ma non reagisce con convinzione tanto che al 16’ Medina raddoppia girando in rete un pallonetto di Mascolo. Si fa buio per i colori grigiorossi che non riescono più a reagire e capitolano al 25’ sempre con Medina sugli scudi. Nel secondo tempo entra in campo un’altra Angri, fuori Terracciano e Manco sembrati in forte ritardo di preparazione e dentro Loreto e Ascione. La difesa ora sembra più attenta nella chiusura degli spazi e minuto dopo minuto la formazione locale sembra prendere in mano il pallino del gioco. Si sente aria di reazione al 50’ con Marino A, che liberatosi dei forti difensori infila Cibelli. L’Angri sembra rinfrancata ma lo svantaggio sembra irraggiungibile. La Palmese non si distrae e la squadra di casa pur spingendo riesce ad accorciare al 93’ sempre con Marino A. Ancora pressing nei restanti minuti finali per la volitiva Angri ormai allo stremo delle forze ma mister Sanchez ha nel frattempo rinforzato difesa e centrocampo reggendo con successo al ritorno dei grigiorossi in quanto è troppo tardi per raggiungere il pareggio. Nonostante la sconfitta la cura iniettata negli spogliatoi tra primo e secondo tempo fa ben sperare visti i margini di miglioramento.
Vincenzo Vaccaro

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here