Ex Mcm, opposizione: “soprintendenza ordina blocco dei lavori”

0

Nelle ultime settimane è stato posto al centro del dibattito culturale cittadino l’insediamento della ex Manifattura Cotoniere Meridionali il cui impianto industriale è situato proprio in una zona centrale di Angri e che oggi sono in corso attività di demolizione da parte del privato proprietario. In tali incontri , a cui hanno partecipato anche alcuni tecnici del territorio , si è discusso della rilevanza storica-architettonica del manufatto industriale e dell’importanza di conservare un brano della nostra storia per evitare che al posto di queste architetture (delle quali ne conosciamo oggi le dimensioni e l’estetica), possano sorgere anonimi edifici privi di qualità architettonica e senza alcun riferimento con il territorio; ma figli delle sole mire speculative.

Purtroppo, Il Sindaco Ferraioli , preoccupato solo di svendere la sua città, di fronte a tutto ciò si è mostrato totalmente indifferente e insensibile ,nonostante l’approfondita discussione tenutasi nel consiglio comunale monotematico da noi richiesto, ponendo il suo interesse solo a velocizzare le procedure di demolizione di quell’area, senza pensare al mantenimento delle testimonianze storiche che ogni società che si manifesti civile deve assicurare ai posteri e senza verificare se erano state attivate tutte le opportune procedure atte a verificare se gli immobili , presenti in quell’area potessero essere vincolati e da tutelare per assicurare il mantenimento di una concreta testimonianza storica di Angri.

Grazie solo all’intervento del Soprintendente , che dimostratosi sensibile alle nostre perplessità comunicategli con nota del 23.04.2019 ordinava al Sindaco di Angri Cosimo Ferraioli e al privato proprietario la sospensione dei lavori nell’area ex M.C.M .Il soprintendente , in particolare ha evidenziato che pur comprendendo che il recupero dell’area industriale dismessa dell’ex M.C.M costituisce un’importante occasione di riqualificazione urbana , ritiene che tale obiettivo non possa essere raggiunto a prezzo del sacrificio di quella parte di testimonianza che riveste un interesse particolarmente importante sia come esempio della tecnica di costruzione e illuminazione di grandi stabilimenti industriali, sia come riferimento alla memoria dell’attività industriale che in tali manufatti ha avuto luogo per decenni, con ripercussioni sulla vita della comunità di Angri.

Non è nostra intenzione di intralciare l’attività dei privati né di lanciare campagne di rivalsa politica, ma riteniamo opportuno, fare qualcosa per mantenere le dovute testimonianze di questo importante passato e quanto meno ad indirizzare gli interventi in corso verso una progettazione più consona alla valenza culturale del sito.

I Consiglieri Comunali:

RITA AMARANTE

GIANCARLO PALMIRO D’AMBROSIO

LUIGI D’ANTUONO

DOMENICO D’AURIA

VINCENZO FERRARA

GIANLUCA GIORDANO

EUGENIO LATO

PASQUALE MAURI

ALBERTO MILO

ANNAMARIA RUSSO

GIACOMO SORRENTIN

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here