Truffe agli anziani, aumentano i casi in città!

0

Si sta intensificando l’azione fraudolenta di scaltri personaggi che tentano di raggirare gli anziani per carpire loro qualche centinaio di euro. E’ un fenomeno sempre più diffuso e per farsi consegnare le somme si inventano storie di incidenti di debiti e via dicendo. L’ultima trovata è quella della rata dell’assicurazione scaduta.

Una voce dall’altro capo del telefono presentandosi come avvocato avvisa l’anziano, vittima di turno che il figlio o un parente vicino non ha pagato la rata dell’assicurazione e che pertanto potrebbe incorrere nella sanzione rappresentata da una forte penale. Scattata la trappola ci si presenta a casa per ritirare la somma estorta al preoccupato anziano intento solo a salvaguardare gli interessi del figlio o del vicino parente.

-Ads-

Spesso la vittima di turno è un pensionato minimo disposta però a tutto pur di venire incontro al proprio figlio o parente e salvaguardarne l’onore. E’ proprio su questo che puntano i truffatori e la vittima di turno è sottoposta così ad una sorta di stalcking oggi punito severamente dalla legge.

Purtroppo quasi mai se ne denuncia il caso alle autorità proprio per la paura di essere ancora intercettati e quindi puniti da quei truffatori che non rispettano nemmeno chi potrebbe essere loro un padre o madre. Si pensava che solo sotto le festività natalizie si potesse incorrere in truffe del genere, invece il fenomeno si sta allargando a macchia d’olio e diventa sempre più facile fare denaro alle spalle di inermi anziani. È tempo di correre ai ripari, garantire i più deboli ma purtroppo si è di fronte a un fenomeno di difficile risoluzione. Cosa fare? Vincenzo Vaccaro

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here