Angri, otto reti al Casalvelino nella gara di coppa

0

U.S. ANGRI: Schettino, Liguori, Gentile, Magliano, Pappadia (55’ Vollono), Imparato, Agata, Manzo, Montaperto (66’ Senatore), Polverino (46’ Russomando), Schettino C. A disp. De Sio, Desiderio, Palumbo, Izzo. All: Amura

SPORTING CASALVELINO: Greco (46’ Curcio), Medici Santoro, Pepe (74’ Romano), Peccheneda, Criscito, Caggiano, Russo, D’Amelio, Costa, Cupo. A disp: Caminiti, D’Amato, Soccodaro. All: Caminiti G. Arb: Robilotta di Sala Consilina

-Ads-

Reti: 9’ Polverino, 17’ e 78’ Schettino C, 21’ Liguori, 35’ Montaperto, 65’ Manzo, 83’ Agata, 89’ Gentile. Angoli 12 a 1 per Angri

Angri: Gara senza storia, l’Angri ha ragione di un modesto Casalvelino con una valanga di gol, otta per la cronaca, chiudendo i novanta minuti con il rammarico di non aver passato il turno di coppa Italia, uno dei due obiettivi cui il presidente Giugliano mirava. Comunque è stato un buon testo di allenamento quello effettuato dai grigiorossi sul proprio terreno di gioco cominciando a prendere confidenza con il fondo erboso ancora in fase di assestamento e con il pubblico amico. Mister Amura ha lasciato riposare Ferraioli, protagonista domenica scorsa del gol del pareggio, cambiando anche modulo di gioco dopo le sofferenze della prima di campionato passando ad una maggiore copertura a centro campo applicando il 3-5-2 con Montaperto e Schettino in attacco. Il risultato finale, al di là della consistenza avversaria che pure ha tentato di intralciare il passo alla più quotata avversaria, conferma la bontà della scelta del tecnico angrese.

La gara di coppa è servita principalmente a registrare le posizioni in campo, a migliorare gli schemi tattici e a migliorare l’intesa tra i reparti che si trovano insieme solo da poco tempo. Dopo la goleada, resta comunque il rammarico di non aver passato il turno della prima fase di Coppa Italia Regionale, complice un errato atteggiamento contro il Valdiano che con il successo esterno con il Casalvelino continua la sua avventura nel prestigioso torneo. Ma inutile rammaricarsi si pensa ora al campionato anche se bisogna prima evadere la pratica Casalvelino. La squadra del presidente Giugliano parte con il piede giusto anche se a volte sembra superficiale.

Bastano però nove minuti e Polverino fa gridare al gol su azione di calcio d’angolo. In vantaggio, l’Angri gioca in scioltezza, Montaperto è devastante sotto rete anche se poco preciso ma colpisce una lunga serie di legni e da un suo assist Schettino al 17’ realizza la sua prima rete della gara. Potrebbero accorciare i cilentani ma Peccheneda tutto solo davanti a Schettino non riesce ad inquadrare la porta. Sul capovolgimento del fronte Liguori insacca la terza rete al 21’.

Al 36’ arriva anche il sospirato momento di Montaperto, che di testa gira in rete un delizioso assist di Agata. Nella ripresa mister Amura dà spazio a quanti erano rimasti in panchina e la musica è sempre la stessa. Al 65’ il capitano Manzo con un diagonale a volo insacca, al 78’ il secondo sigillo personale di Schettino, c’è però ancora tempo per Agata di impinguare il vantaggio all’83’ mentre chiude la goleada Gentile un attimo prima del fischio di chiusura. Vincenzo Vaccaro

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here