Il Comune paga gli avvocati nelle cause contro la Soget

0

La Soget spa, attraverso una comunicazione, diffida il comune di Angri, relativamente alla delibera di giunta comunale numero 146 del 31 maggio 2013, con la quale erano stati affidati incarichi di difesa ad alcuni legali per occuparsi delle controversie tributarie per le quali occorre predisporre appello o resistere all’appello proposto dal contribuente alla commissione tributaria di secondogrado. Inoltre nella stessa delibera, sottoscritta dalla giunta Mauri, con eccezione degli assenti Daniele Selvino, assessore al contenzioso, e del vicesindaco Gianfranco D’Antonio, l’ente comune aveva considerato che l’affidamento degli incarichi legali non avrebbe comportato alcun aggravio di spesa per ilcomunedi Angri.

Tutto ciò in quanto –invocando la convenzione con la Soget- «tutti i costi derivanti dalla costituzione dell’ente nei giudizi in questione saranno a carico della Soge Spa». Gli avvocati, dunque, sono stati nominati dall’ente di piazza Crocifisso per costituirsi nel secondo grado di giudizio, dinanzi alla commissione tributaria di secondo grado, per occuparsi di affari giudiziari, il cui valore complessivamente si aggira intorno ai nove milioni di euro.

-Ads-

Di avviso diverso la società di gestione entrate e tributi di Pescara, che «al fine di evitare ulteriori ingerenze dell’ente nell’attività della società» sulla scorta della stessa convenzione invocata dall’ente comune, precisa che «l’articolo 4 comma 9 specifica che alla Soget spa spetta la gestione del contenzioso con propri professionisti o la nomina di professionisti esterni, con oneri a carico della stessa a cui affidare la difesa dell’ente».

La società abruzzese, inoltre, aggiunge che «qualsiasi delibera, determina, decisione od altro atto similare, con la quale l’ente disporrà diversamente non solo sarà considerata illegittima, ma anche una manifestazione di un volontario inadempimentocontrattuale ». Infine, per quanto concerne semprela delibera 146/2013 la Soget scrive che «non avrà effetto tra l’ente e gli indicati procuratori, non essendo vincolante nei confronti della Soget Spa.

Ogni azione futura avviata da tali procuratori, o dall’ente stesso, nei nostri confronti al fine di ottenere il pagamento delle pratiche consegnate nonché il rimborso delle anticipazioni prestate dall’ente, verrà opposta». Intanto è stato approvato il piano di formazione del personale. Tra gli interventi spiccanoquelli relativi alla creazione ed al consolidamento di idonee conoscenze e competenze, sotto il profilo generale ed allo stesso tempo specialistico. Maria Paola Iovino

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here