Presentato il preliminare del Piano Urbanistico Comunale

0

Si è tenuta questa mattina alle ore 12,00 al Comune di Angri la conferenza di presentazione del preliminare di P.U.C. (Piano Urbanistico Comunale). Presenti all'incontro il Sindaco di Angri Pasquale Mauri, il Vicesindaco e Assessore all'Ambiente Gianfranco D'Antonio, l'Assessore alle Politiche Sociali e all'Arredo Urbano Annamaria Russo, il consigliere comunale Manzo Bonaventura, il responsabile della U.O.C. Promozione, Sviluppo e Gestione Territoriale ing. Vincenzo Ferraioli e il prof. Salvatore Visone dell'Università degli Studi di Napoli 'Federico II'. “La legge regionale n° 16 del 2004 obbliga i Comuni della Regione Campania alla redazione del P.U.C. entro diciotto mesi dalla data di approvazione del P.T.C.P. (Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale) della Provincia di Salerno, avvenuta il 30/03/2012 – ha dichiarato l'ing. Ferraioli – Tuttavia già a partire dal 2010, anno in cui si è insediata l'Amministrazione Mauri, abbiamo dato inizio ai lavori di preparazione del Piano Urbanistico Comunale.

Il primo importante risultato, raggiunto ad oggi, è il preliminare di P.U.C., ossia il quadro conoscitivo del territorio cittadino, con particolare attenzione agli aspetti agricoli, alle problematiche geologiche, alle infrastrutture e ai vincoli posti dagli Enti sovracomunali, quali la Soprintendenza. Tutte queste componenti, oggetto di studio, sono state riportate su di una cartografia, a partire dalla quale saranno individuate le aree che ancora oggi possono essere oggetto di trasformazione urbanistica”.

-Ads-

“Il preliminare di P.U.C. è la fotografia reale dello stato dell'arte del territorio comunale – ha dichiarato il prof. Visone, responsabile della stesura del Piano – Con la Delibera di Giunta n° 197 del 4/07/2013, l'Amministrazione comunale ha effettuato la presa d'atto degli elaborati del preliminare di P.U.C. e darà avvio alla fase di consultazione della cittadinanza e delle autorità ambientali, secondo i principi dell'urbanistica partecipata. Infatti, il preliminare di Piano resta il primo atto del processo di pianificazione. Le scelte definitive e la futura pianificazione comunale avverranno solo dopo la consultazione della popolazione cittadina che partecipa attivamente alla redazione del P.U.C. mediante un processo democratico che tiene conto degli interessi collettivi.

Nello specifico, l'Amministrazione comunale punta a rilanciare l'economia della città tenendo presenti questi cinque principi ispiratori: riuso, ossia sviluppo ad impatto zero; coesione sociale, grazie agli interventi di social housing; Angri città verde, intendendo la massima preservazione di suoli agricoli; Angri città snodo, attraverso lo sviluppo socio-economico delle infrastrutture; smart cities, puntando su tecnologie informatiche e risparmio energetico”. “Ho ricevuto dal Sindaco di Angri l'onere e l'onore di seguire in prima persona i lavori di stesura del preliminare di P.U.C. – ha dichiarato il consigliere comunale Manzo Bonaventura – attraverso questo Piano, l'Amministrazione comunale intende risolvere tutte quelle problematiche che ostacolano attualmente la crescita della città e individuare le nuove prospettive di sviluppo. Vogliamo puntare sulle infrastrutture, sfruttando la posizione geografica strategica di Angri, a ridosso delle due Costiere, Sorrentina e Amalfitana, e prossima ai paesi vesuviani grazie alla strada statale 268. Ma anche rilanciare l'agricoltura e sfruttare le potenzialità economiche e occupazionali del settore terziario per far sì che Angri torni la città fiorente di un tempo. Tengo a sottolineare che il preliminare di P.U.C. è solo il primo stadio di stesura del Piano. L'Amministrazione comunale prenderà decisione definitive solo dopo aver consultato la cittadinanza”.

“Sono estremamente soddisfatto del lavoro compiuto sinora – ha dichiarato il Vicesindaco Gianfranco D'Antonio – Il nostro intento è quello di valorizzare ciò che è già esistente, ma al contempo, costruire ex novo ciò che ancora manca alla città. Infatti le esigenze della cittadinanza angrese sono aumentate e si sono diversificate rispetto al passato. Oggi è aumentata la presenza degli extracomunitari, sono cambiati i bisogni delle fasce più deboli della popolazione e abbiamo le giovani generazioni che incontrano difficoltà nell'acquisto di una casa. In qualità di Amministratori abbiamo il dovere e il piacere di risolvere queste e molte altre problematiche e lo vogliamo fare nella maniera più trasparente possibile, coinvolgendo la cittadinanza nella definizione del futuro della nostra città”.

“Desideriamo per i nostri concittadini uno sviluppo economico, edilizio, sociale e culturale che sia adeguato alle necessità emergenti – ha dichiarato l'Assessore Annamaria Russo – Purtroppo il vecchio Piano Regolatore che risale agli anni '80 è diventato obsoleto e non contempla più molte delle nuove richieste e urgenze del tessuto cittadino. Vogliamo dare attenzione a tutte le fasce della cittadinanza, ma soprattutto ai giovani perché siano messi nelle condizioni di poter esprimere e concretizzare le proprie aspirazioni”. “In qualità di Sindaco oggi non posso che essere felice – ha dichiarato il Primo Cittadino di Angri Pasquale Mauri – La nostra Amministrazione approverà lo strumento di sviluppo, presente e futuro, più importante per una città. Per me questo, è un sogno che diventa realtà. Ringrazio tutti coloro che hanno partecipato alla elaborazione del preliminare di P.U.C., in particolar modo l'ing. Ferraioli, grazie al quale oggi disponiamo di una conoscenza reale del territorio cittadino, e il consigliere comunale Manzo Bonaventura che si è prodigato ampiamente per seguire i lavori in prima persona. Tengo a sottolineare che a partire da settembre inizieremo tutta una serie di incontri con la cittadinanza, nelle varie zone di Angri. Vogliamo incontrare industriali, commercianti, artigiani e cittadini comuni perché tutti possano contribuire e sentirsi partecipi della futura redazione del P.U.C. Il nostro obiettivo è quello di ascoltare tutti gli angresi al fine di redigere e approvare un documento che contempli e soddisfi le esigenze di tutti. Dal centro alla periferia e viceversa, voglio che tutti abbiano la possibilità di esprimere la propria opinione. Sarò lieto e onorato di accettare proposte che facciano il bene di questa città”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here