Piazza Annunziata, torna l’isola pedonale

0

Ritorno al passato per Piazza Annunziata. È recente, infatti, il provvedimento con cui l’amministrazione retta dal sindaco Pasquale Mauri ha deciso di restituire alla fruibilità pedonale l’area che è stata nuovamentedelimitata. Per alcuni mesi, e a seguito della chiusura del parcheggio di via Nuove Cotoniere, la piazza era di fatto stata trasformata in un’ampia area di sosta tra mille polemiche.

Ora, considerata la riapertura del parcheggio ex Mcm, è tornata a fare capolino anche l’isola pedonale. Una scelta che ha anche comportato una rimodulazione della sosta, aumentando le strisce bianche bilanciandole con quelle di colore blu a pagamento nel rispetto di quanto stabilito dalla Corte di Cassazione che, nell’ambito di una stessa zona, ha sancito la necessità di garantire un’uguale percentuale tra stalli liberi e quelli sottoposti al ticket.

-Ads-

Più precisamente la Corte ha chiarito che «qualora il Comune assuma l’esercizio diretto del parcheggio con custodia o lo dia in concessione, ovvero disponga l’installazione dei dispositivi di controllo di durata della sosta, su parte della stessa area o su altra parte nelle immediate vicinanze, deve riservare una adeguata area destinata a parcheggio rispettivamente senza custodia o senza dispositivi di controllo di durata della sosta». In assenza di ciò le multe elevate possono essere considerate nulle.

Un provvedimento, quindi, teso anchead evitare il sorgere di un nuovo contenzioso tra automobilisti e Palazzo di Città.

La gestione delle strisce blu è comunque affidata all’azienda speciale Angri Eco Servizi come da disposizione commissariale del 2009. L’ordinanza è stata firmata dal comandante della polizia locale, il maggiore Anna Galasso, mentre la specifica delega assessoriale è nelle mani diDaniele Selvino. Una decisione che è andata anche incontro alle esigenze dei residenti e dei commercianti del quartiere sostanzialmente privati della possibilità di poter sostare in maniera libera.

Ora si contano 55 stalli liberi, 51 a pagamento, 5 riservati ai disabili in prossimità dell'ufficio postale e 8 ai ciclomotori. In ogni caso durante i giorni festivi la sosta è libera ovunque, mentre durante i feriali il costo è pari aduneuro all’ora. Di recente la giunta comunale ha chiesto di accedere al finanziamento per effettuare i lavori di adeguamento funzionale e messa in sicurezza delle strade comunali, per attivare un laboratorio e di un ciclo di seminari, e per costituire un ufficio per la sicurezza. Pippo Della Corte

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here