Alla scoperta di una Pompei antica e tecnologica.

0

Questa volta sottoponiamo alla vostra attenzione una neonata applicazione che ci terrà compagnia ogni volta che vorremo fare un giro in quell’oasi storica che sono gli scavi di Pompei. Il sito archeologico, uno dei più importanti del mondo per peso storico e per reperti ritrovati ed esposti a tutti gli avventori, si fregia con questa nuova applicazione di un utile strumento per la visione degli scavi in totale autonomia, non solo è uno strumento di scoperta storico e turistico, ma anche informativo ed totalmente esaustivo di tutti i luoghi e le vicende del sito.

-Ads-

Ma vediamola da vicino. La app ha un’ottima grafica, lodevole per semplicità e forma, sempre leggera alla vista e chiara nell’esposizione delle informazioni a video. Stondati e leggibili i pulsanti ed ottimi i colori, non affaticano mai; uno dei punti salienti del lavoro è la fruibilità delle informazioni, ben curate e precise, la app guida l’avventore nel suo personale tour guidato con più media, da quello testuale, a quelli visivi alle lodevoli guide audio. L’uso è fluido e senza particolari impuntamenti, la triangolazione dell’ utente di turno è sia tramite Fix aGps su Gmaps che su mappa locale propria, quindi non solo la app è funzionale on line ma anche abbastanza affidabile offline con la mappa proprietaria.

A detta degli sviluppatori è la pi&` completa ed innovativa guida interattiva offline del sito archeologico più importante al mondo, con audioguida integrata. In effetti, provata, ha dato i suoi frutti e ci ha accompagnato in un tour guidato preimpostato da noi alla partenza. Fa bene il suo dovere quindi, portando per mano l’utente alla scoperta dell’antica Pompei, cosa più bella le audio guide che danno come impressione di avere un personal tutor di storia lì a raccontarti tutto.

Nello specifico sono oltre 60 i punti di interesse completi di testo, immagini, ricostruzioni ed audio. Data la vastità e la ricchezza delle attrazioni del sito, la guida fornisce uno strumento adeguato per ottimizzare l’esperienza con diverse modalità di visita su alcuni itinerari consigliati, 7 per cominciare: da Porta Marina al Foro, dal Foro alla Casa dei Vettii, il quartiere dei Teatri, dal Foro alla Villa dei Misteri, da Porta Vesuvio a Porta Nola, via dell’Abbondanza, da Porta Nocera all’Anfiteatro.

Oltre la modalità di visita guidata su tour prestabilito c’è poi anche la modalità percorso a tempo, che per ora sono 3, si diversificano in base alle ore disponibili, visita da 2 ore, 4, o l’intera giornata. Infine l’ultima modalità è la più libera, ossia la visita libera-geolocalizzata, ci si triangola sulla mappa in pratica e ci si incammina verso i punti segnati dalla nostra guida personale.

Che dire infine di questa app, grazie ai ragazzi di Kreisa SRL su iOS in versione 1.1, ci terrà sicuramente compagnia in giro per gli scavi, dandoci informazioni e raccontandoci ciò che fu e che è rimasto di quell’epoca. Non ci resta che iniziare la scoperta.

Bernardino Califano

`

`

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here