“CorriAngri”, la prima corsa in città

0

Presentata presso l’ex casa dei combattenti di piazza Doria il programma della prima edizione della Corri Angri, una gara podistica competitiva che abbraccerà tutte le strade di Angri partendo da piazza Doria per toccare il centro storico e le nuove periferie. La gara organizzata dall’associazione Angri Runner Club con il patrocinio del Comune di Angri vuole sposare lo sport con le bellezze dei monumenti artistici angresi. Aniello Cannavacciuolo, presidente del Club Angri Runner, dopo le due edizioni del Trail dei monti Lattari vuole vincere un’altra scommessa portando ad Angri fior di atleti e tentare l’inclusione della sua gara nel circuito nazionale delle maratone.

Un progetto ambizioso ma conoscendo la passione, la costanza e l’amore per lo sport di Cannavacciuolo c’è da giurare che ci riuscirà. La cerimonia di presentazione è avvenuta nelle sale dello storico casino Ex Combattenti e ha avuto come testimonial ospiti d’eccezione. Hanno presenziato il dottore Modestino D’Antonio che ha sottolineato come con lo sport si può valorizzare Angri e i suoi monumenti dopo esserci riusciti con i monti Lattari proponendoli all’attenzione nazionale.

-Ads-

L’intervento di D’Antonio è stato anche il pretesto per annunciare seppure in via non ufficiale la posa in opera di una croce alta oltre 5 metri sul pianoro attuando così un progetto vecchio trent’anni. Lo speaker ufficiale della gara Marco Cascone ha messo in risalto la sensibilità di Angri e degli angresi verso lo sport in genere e si è detto sicuro che la gente accoglierà gli atleti con entusiasmo. L’assessore Sorrentino nel riportare il saluto dell’amministrazione si è dichiarato entusiasta di una manifestazione che certamente metterà Angri in vetrina e questo in linea con i programmi che l’amministrazione sta attuando.

Don Luigi La Mura, il parroco che da sempre tiene in considerazione gli alti valori dello sport che ben si sposa con la natura ha confermato la realizzazione del progetto Croce al Pianoro e poi riferendosi alla gara podistica ha sottolineato come questa possa diventare un veicolo pubblicitario per la città di Angri offendo ai forestieri convenuti le immagini più suggestive del centro storico a cominciare dal Castello Doria per passare poi per la romanica facciata della collegiata di San Giovanni, e toccare le antiche strade medievali per portarsi poi nelle moderne periferie. In pratica la corsa toccherà quei quartieri che racconteranno la storia di Angri e con lo sguardo inseguire sogni e ideali sportivi. Aniello Cannavacciuolo si è soffermato sull’aspetto tecnico della gara illustrandone il regolamento.

Alla prima edizione della Corri Angri del 26 maggio 2013 possono partecipare atleti italiani e stranieri maggiorenni iscritto alla federazione italiani di atletica leggere, Fidal, o ad altri Enti di promozione sportiva riconosciuti dal Coni in regola con il tesseramento per il 2013 e con le norme che regolano la tutela sanitaria dell’attività sportiva agonistica. Sono comunque ammessi atleti non tesserati, previo presentazione certificato medico e un modesto versamento per la tessera giornaliera. Il ritrovo degli atleti è previsto alle ore 7,30 del 26 maggio presso il castello Doria per la consegna dei pettorali e del pacco gara. La gara coprirà un circuito cittadino di cinque chilometri che toccherà i siti simbolo di Angri da ripetere due volte per un totale di dieci chilometri, saranno premiati i primi cinque con premi in natura e trofei saranno assegnati a tutte le donne concorrenti e ai primi 200 maschi, mentre premi verranno assegnati alle società partecipanti. Sponsor tecnico della manifestazione Elitesport Vincenzo Vaccaro

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here