Distretto sanitario, l’Asl stanzia 250mila euro

0

Disco verde dell’Asl per la dislocazione del distretto sanitario di Angri in via dei Goti e per gli interventi di adeguamento funzionale della nuovasede. È il risultato della delibera 213/2013 firmata dal direttore generale, Antonio Squillante, con la quale l’Asl Salerno, dopo numerose sollecitazioni da parte delle associazioni del territorio e di gruppi di cittadini, ha dato la piena disponibilità ad unificare nella struttura di via dei Goti, presso il Fondo Rosa Rosa, di proprietà comunale ed inutilizzata da anni, le tre sedi attuali: il distretto di via Semetelle, la guardia medica e il 118 di via Badia, la medicina legale e della riabilitazione in via San Giacomo.

Parte così l’iter amministrativo volto a concretizzare la permuta delle tre sedi con quell’unica di via dei Goti. Dopo aver contestualmente chiesto al comune di Angri, in attesa delle autorizzazioni regionali, l’approvazione del contratto di comodato d’uso gratuito della struttura al Fondo Rosa Rosa per un periodo minimo di cinque anni, il direttore Squillante con la stessa delibera, e con parere favorevole del direttore sanitario, Federico Pagano, e del direttore amministrativo, Anna Maria Farano, ha disposto di sostenere, con fondi dell’Asl, i costi di adeguamento funzionale della nuova struttura impegnando 250mila euro. Ora si attende una risposta parimenti concreta dell’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Pasquale Mauri, che dovrà necessariamente prendere una posizione.

-Ads-

Fino a questo momento, infatti, i propositi dell’amministrazione comunale non sono noti, sebbene sul punto l’attenzione della cittadinanza sia altissima. Basti pensare che Angri, a differenza di altre realtà territoriali anche con densità abitativa inferiore, non ha un ospedale, e dunque si comprende perché per la comunità angrese rivesta un’importanza fondamentale un corretto funzionamento ed un’ottimale collocazione del distretto sanitario locale. La delibera dell’Asl rappresenta in tal senso una svolta molto importante: l’azienda sanitaria ha infatti dato il via al procedimento di unificazione della sede del distretto e al necessario adeguamento della struttura alle esigenze dell’intera comunità angrese. Maria Paola Iovino

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here