Ferraioli (Pd): “altra figuraccia dell’amministrazione Mauri”

0

Riceviamo e pubblichiamo – L’Angri Eco Servizi, ha sospeso la procedura di selezione per l’assunzione di 10 operatori ecologici, al fine “di compiere i necessari approfondimenti con riferimento agli atti di diffida pervenuti da parte della regione Campania, Provincia di Salerno e Consorzio di Bacino SA1." La prima domanda sorge spontanea: non si potevano interpellare prima la Regione, la Provincia e il Consorzio di Bacino, visto che, per legge, sono loro competenti alla gestione del ciclo dei rifiuti? La seconda è: di chi è la responsabilità politica? A questa domanda è più facile dare risposta, visto che di sicuro il CDA, essendo di nomina politica, ha un mandante politico…

Nel frattempo, come sempre succede in questi casi, la Voce del Padrone (non quella di Battiato) fa sembrare più “colpevole” chi ha fatto notare che la procedura concorsuale non rispetta la legge (altrimenti perché diffidare?), che non chi ha consapevolmente voluto dare avvio a tutta la procedura e dunque creato aspettative (oltre 2.400 domande pervenute), fatto perdere tempo e denaro per partecipare ad un concorso che, probabilmente, non sarà più ripreso. Complimenti! Manca solo che si dovranno restituire i 10 euro che ogni concorrente ha versato per partecipare alla procedura e il quadro è completo!!

-Ads-

Passiamo ad altro. Ero presente ad una delle prime riunioni pubbliche del comitato spontaneo FATEARIA poi diventato AR!ANUOVA che alcuni cittadini di Via Nazionale, quartiere nel quale vivo praticamente da quando sono nato, hanno costituito per “difendersi” dalle aziende conserviere che appestano l’aria con i miasmi provenienti dagli impianti di depurazioni. In quell’occasione il sindaco Mauri ha pubblicamente dichiarato che sarebbe stato il primo a sottoscrivere la denuncia contro La Doria se si fosse perseguita questa strada.

Non mi sembra di aver visto la sua firma in cima alla fila (né altrove), la mia c’è di sicuro. D’altra parte non ha firmato neanche l’ordinanza… Così come non ha firmato l’atto di requisizione dell’area destinata a parcheggio in Via Risi, dopo averci vanamente intrattenuti in un’estenuante seduta estiva di consiglio comunale sull’argomento. In compenso però pare che, per intercessione di un consigliere di maggioranza malpancista, detto parcheggio sia aperto alcune ore al giorno per consentire alle mamme che accompagnano i figli a scuola in Via Risi di non intralciare il traffico. Non c’è dubbio: forte con i deboli e debole con i forti. Cosimo Ferraioli Capogruppo consiliare PD-Centrosinistra

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here