Il nuovo iPad3: l’iPad.

0

Dopo le tante voci ed il tanto sospirato arrivo del nuovo gioiellino di casa Apple siamo finalmente arrivati alla fase più cruciale per questo nuovo iPad3, la tanto attesa commercializzazione. La vendita nel nostro paese è stata prevista a partire da fine marzo, sia da subito in ambito retail che più in avanti con partnership delle varie aziende leader come Tre, Tim e Vodafone. Ma cosa ha di nuovo per noi mamma Apple stavolta?

-Ads-

Ci aspetta un iPad sulla falsa riga dei suoi predecessori, pieno di nuove intenzioni dal punto di vista hardware ma, purtroppo ahinoi, più spesso e pesante per le nostre mani. Il nuovo iPad ha dato modo ad Apple di premere per la prima volta realmente sull’acceleratore dell’innovazione tecnologica e prestazionale del suo tablet: sotto la scocca, infatti, batte un cuore tutto nuovo a partire dal parco batterie fino alla superficie dello schermo, che forse racchiude in sé l’innovazione più in vista di questo nuovo device, ma non esattamente il cardine su cui ruota il nuovo esemplare di Cupertino. 

Veniamo ai dettagli. L’estetica di questo nuovo iPad sia 3G che nella versione solo Wi-fi non si discosta dai primi due, anche se fa perdere alla linea dei suoi predecessori la proverbiale sottigliezza, cosa purtroppo dovuta a scelte tecniche forzate per il corretto funzionamento prestazionale del dispositivo. L’aumentato spessore ed il peso maggiore, infatti, sono dovuti al comparto batterie, questa volta più potenti e capienti, che fanno arrivare anche questo device a fine giornata e che assicurano la certezza delle canoniche 10 ore d’uso.

Tutto intorno, lo si nota anche dalle mille foto scattate in rete, si possono vedere i tasti volume, il jack per le cuffie, la striscia nera in plastica per le antenne, il tasto blocca-rotazione, la videocamera posteriore visibilmente più grande di quella del iPad2 ed il classico tasto di accensione e quello home. Guardando svariati video e prove d’uso si nota come anche questo nuovo prodotto non perda nulla dello stile minimal sobrio ed elegante a cui ci ha abituato la Apple, ed a mio dire, lo spessore non disturba affatto né l’occhio né l’uso, se non per il peso, maggiore ma pur sempre contenuto. 

Sotto la scocca questo tablet presenta alcune innovazioni che lo distanziano un bel po’ dal predecessore e lo mettono in diretta competizione con i migliori tablet Android. Il cuore pulsante del terminale è ancora ahimè il processore A5X, già visto in precedenza in altri prodotti, rimane infatti l'architettura dual core come anche la frequenza di clock di 1 GHz; per quel che riguarda invece la ram finalmente anche Apple si allinea col resto del mercato passando dai precedenti 512 Mbytes sino a 1 Gbyte.

La vera innovazione di questo nuovo pad è però la scheda grafica montata, ossia la PowerVR SGX 543MP4, storico marchio in ambito PC-gamer per chi ricorda gli acceleratori PowerVR contrapposti allora ai più blasonati 3Dfx. Questa PowerVR SGX 543MP4 è una vera svolta, con i suoi 4 core, infatti dà una vera spinta al nuovo iPad, tanto da farlo svettare in benchmark anche di fronte ad alcuni Tegra3. I sensori e le antenne del caso ci sono tutti, sia nella versione Wi-fi che in quella 3G/4G e la capacità della memoria interna di massa va dai soliti 16 ai 64 GB.

Altro fiore all’occhiello di questo iPad3 sono la telecamera posteriore, ne troviamo anche una frontale, e lo schermo, con rivestimento Gorilla. La cam da 5 megapixel ha un ottimo sensore e scatta foto molto nitide, con colori carichi ed abbastanza naturali, senza ombre o tonalità fantasma; i video, girati a 1920×1080, in buona luce, sono ottimi, fluidi e con la messa a fuoco continua, come mamma Sony ci ha insegnato introducendo per prima questa tecnologia.

Lo schermo, un retina display, è fornito come al solito da Samsung ma anche da Lg e Sharp. Un pannello questo che merita un applauso per nitidezza e risoluzione, uno schermo da tenere acceso e contemplare in foto, video e pagine web. Il pannello ha una risoluzione di 2048×1536 pixel con 264 pixel per pollice, che non sono tanti in quanto a densità, ma non presta il fianco a nessuno per qualità visiva e bellezza dei dettagli. Questo Display Multi-Touch widescreen è lucido e retroilluminato a LED con una diagonale da 9,7'' e, come molti terminali Android con tecnologia IPS. 

Che altro dire di questo buon tablet? Se non sapete vivere senza internet in formato desktop e senza uno streaming flash, se non apprezzate l’ecosistema Apple con tutte le proprie regole e chiusure, allora non fa per voi. Se invece volete un prodotto di qualità, semplice ed immediato, da usare col collaudato iOS oppure, come me, apprezzate il vero slancio tecnologico di questo nuovo iPad con tutte le migliorie e le qualità che questa volta porta con sé, è veramente da acquistare senza battere ciglio. Compratelo. 

Bernardino Califano

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here