Gli “insofferenti” di Mauri chiedono la rimodulazione della Giunta

0

Resa dei conti nel gruppo, risicato, di maggioranza che sostiene il sindaco Mauri. La questione Soget, l’assessorato a Ferrara jr e la bufera “parentopoli” hanno aumentato il peso specifico di alcuni consiglieri comunali che ora si preparano a presentare il conto al primo cittadino.

La compagine di Mauri è sfilacciata e nonostante il governatore abbia provato a serrare i ranghi qualche mugugno traspare in maniera evidente. Le indiscrezioni trapelano con estrema facilità grazie anche al monologo di qualche consigliere che, in forma privata, ha assunto un atteggiamento critico nei confronti del sindaco doriano.

-Ads-

Gli incontri “segreti” tra la squadra Mauri non sono più al riparo da orecchie indiscrete considerata la presenza di “gole profonde”. Il governatore non riesce più a tenere a freno la frangia degli “insofferenti” che scalpita per ottenere visibilità politica. Ad originare il malcontento dei “ribelli” la nomina di Ferrara Jr.

Già prima della designazione ufficiale alcuni consiglieri si erano opposti alla volontà del sindaco ma a rendere il clima ancor più avvelenato è stato lo scandalo “figlio-Soget”. Il silenzio sottolineato nei giorni passati non è frutto di una semplice casualità ma nasconde ben altre condizioni.

La fazione degli “insofferenti” ha alzato il tiro chiedendo la rimodulazione della giunta e il cambio di alcuni assessori legati al primo cittadino. Al prossimo giro (… di tango…) potrebbero ritrovarsi fuori dai giochi Gianfranco D’Antonio, Peppe Mascolo e Annamaria Russo per fare spazio ad elementi che dovrebbero rappresentare la componente “democristiana” della compagine di Mauri e dar vita al turn-over nella coalizione che esprime l’attuale vice-sindaco.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here