Giordano (Pd), fa chiarezza su Ferrara e Soget

0

Come segretario del Partito Democratico non posso fare a meno di intervenire su considerazioni fatte sulla neo nomina di assessore a Vincenzo Ferrara. Per libertà e democrazia, al momento della richiesta di iscrizione al partito non può essere fatta alcuna discriminazione, un corretto comportamento politico impone, all’iscritto , di condividere le idee e la linea del partito, se si prende una decisione autonoma e personale è chiaro e scontato che si è fuori dal partito, talmente scontato che non ho pensato ci fosse bisogno di fare un chiarimento, visto che il Partito Democratico non è in maggioranza, tanto meno può essere presente in giunta. A giustificazione di questo comportamento “ spensierato” voglio pensare alla giovane età e alla mancanza di esperienza, non certo alla mala fede del giovane assessore.

Con tutto il cuore mi dispiaccio del fatto che debbo far chiarezza per i dubbi e la polemica nata fra militanti PD e SEL, mentre come ha accennato, saggiamente, il Presidente Francesco Buonaventura, sarebbe stato più giusto evidenziare l'ennesimo caso di familismo, (non certamente il primo per questa città), con questo voglio dire che comportamenti errati ci sono stati anche per il passato. Sinceramente sono stanca e offesa del fatto che il Partito Democratico debba subire continui processi, mi sembra che ci si debba giustificare in continuazione e non so per cosa, mi pare che stiamo lavorando tutti nello stesso senso eppure , inciuci, pensieri, interpretazioni fantasiose di chissà quali macchinazioni, martellano di continuo.

-Ads-

Nell’ultimo comunicato inviato prima delle festività natalizie abbiamo invitato l’Amministrazione ad un confronto pubblico sulle incongruenze rilevate nell’operato della SO.G.E.T., perché come tutti, siamo preoccupati delle conseguenze che possono derivare dal contenzioso che ne sta nascendo, non basta proporre semplicemente di ricorrere agli atti di accertamento, bisogna responsabilmente pensare che i costi che ne deriveranno comunque ricadranno sui cittadini,( vedi contenzioso acqua e relativi debiti fuori bilancio) .

Siamo convinti che per cambiare davvero, si deve analizzare il passato, soprattutto gli errori, per evitare il più possibile , di commetterne in futuro, si deve programmare il presente valutando gli effetti delle decisioni nel divenire. Concentrandosi solo sul presente e ignorando il futuro si rischia di assumere scelte sbagliate. Il Segretario P.D. Antonietta Giordano

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here