Udc, Alfano: “Ad Angri, meno male che il P.D.L. c’è!”

0

Ad Angri, meno male che il P.D.L. c’è! Riesce a darci lezioni di politica anche quando i suoi consiglieri tentano operazioni, quelle sì, da “furbetti del quartiere”. Dopo aver tentato di sgambettare l’amministrazione comunale, ora fanno i risentiti, perché la maggioranza ha celermente approvato i punti all’ordine del giorno nell’ultimo consiglio comunale. Il puerile tentativo di far mancare il numero legale messo in atto lunedì scorso, si è risolto con un boomerang per loro stessi.

Arrivati ben oltre l’ora di tolleranza per l’inizio dei lavori, avrebbero forse preteso di vedersi chiedere il permesso per approvare i punti all’o.d.g.? Ha ragione chi oggi può dire che questo modo di far politica non paga. Invece di stracciarsi le vesti e prodursi nell’ennesimo stucchevole attacco farcito di offese personali all’indirizzo dei consiglieri di maggioranza, che hanno invece semplicemente svolto il loro ruolo, la prossima volta onorino il mandato ricevuto dai propri elettori e rispettando per primi le regole, anche quella sull’inizio dell’orario dei lavori consiliari, siano presenti e svolgano il loro ruolo di oppositori: nessuno glielo ha mai negato. Il dubbio che invece fanno venire è che i problemi dell’ente locale, che sono tanti e vengono da lontano, richiedono l’assunzione di grosse responsabilità, anche da parte dell’opposizione, e lor signori hanno semplicemente deciso di starne il più lontano possibile: assentandosi, appunto.

-Ads-

L’enormità delle cifre che loro sciorinano con tanta sicumera danno la prova che quel buco finanziario si è andato accumulando nel corso del tempo e che è venuto il momento, anche ad Angri di afferrare il toro per le corna e restituire alla cittadinanza quella equità fiscale cui ha diritto chi, e sono tantissimi, ha continuato a pagare tutto, senza cercare mezzucci e scorciatoie per non pagare.

Non si sono ancora sentiti, lor signori, pronunciarsi sulla necessità di spingere la raccolta differenziata per diminuire il costo del conferimento in discarica dei rifiuti; non si sono ancora sentiti sulla opportunità di insistere nella ricerca degli evasori, né far proposte per aumentare il relativo gettito in favore di chi ha sempre pagato. Riescono solo ad aspettare la proposta della maggioranza e a criticarla virgola per virgola.

Così, l’opposizione riesce a farla anche un bimbo che va alle elementari. Ci basterebbe che facessero pressione sui loro vertici, che oggi guidano Regione e Provincia perché siano risolti alcuni dei nodi della città che dipendono esclusivamente da questi enti: conferimento dei rifiuti, ponte di via Fontana e strada provinciale Angri-Corbara.  Segreteria UDC – Angri

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here