Premio Sele d’Oro Mezzogiorno per l’Editrice Gaia

0

La Giuria del Premio Sele d’Oro Mezzogiorno di Oliveto Citra, riunitasi Venerdì 2 Settembre, presso la Fondazione Mezzogiorno Europa Napoli, dopo una lunga e approfondita valutazione, e, raccolti i pareri di tutti i giurati, ha deciso, all’unanimità, di assegnare i seguenti premi: – Premio Speciale Sele d’Oro Mezzogiorno per il Dialogo Interculturale a Joan Clos; – Premio Speciale Sele d’Oro Mezzogiorno per la Sicurezza, Legalità, Tolleranza e Pace alla memoria di Angelo Vassallo. – Premio Sele d’Oro Mezzogiorno Sezione “Saggi” ex-aequo a: Massimo Capaccioli, Giuseppe Longo, Emilia Olostro Cirella per il volume L’astronomia a Napoli dal Settecento ai giorni nostri; Renata De Lorenzo per il Saggio Murat. – Premio Giornalistico Sele d’Oro Mezzogiorno a Renato Parancandolo. – Premio Sezione “Euromed” per i Saggi inediti a Toni Ricciardi per la Tesi di dottorato dal titolo Associazionismo ed emigrazione. L’esperienza della FCLIS e gli italiani in Svizzera (1945-1975). – Premio Sele d’Oro Mezzogiorno Sezione Bona Praxis a Angelo Bruscino per l’iniziativa Legalità a Napoli, l’Impresa possibile – Gruppo giovani Confapi Campania. – Premio Sele d’Oro Mezzogiorno Sezione “Imprenditoria giovanile” a Francesco Paolo D’Amato per “Editrice Gaia” La Giuria del Premio ha inoltre assegnato delle menzioni speciali: Menzioni Sezione “Saggi”a Simone Misiani per il volume Manlio Rossi-Doria. Un riformatore del Novecento e a Francesco Pinto per il volume La strada dritta.

-Ads-

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here