Sel: “il sindaco usa la fretta come una buona scusa per spendere soldi pubblici”

0

"Nell'ultima seduta del Consiglio comunale il Sindaco ha rivendicato la sua assuzione di responsabilità nel non aver rispettato le procedure per la risoluzione dell'emergenza rifiuti ad Angri. Noi non sappiamo se questa questione sia stata la causa del dissenso interno alla maggioranza, che ha portato quattro nuovi consiglieri a collocarsi all'opposizione di questo governo, ma abbiamo il dovere di dire che, gli stessi provvedimenti adottati dal Sindaco, potevano essere effettuati in maniera del tutto corretta, trasparente, e soprattutto più economica.

Ma la fretta, dopo un colpevole ritardo, sembra essere stata utilizzata come una buona scusa per un ulteriore buco nel bilancio della città. Un buco che, per qualcuno, non ha punti e non ha virgole.

-Ads-

Un'altra grave mancanza, osservata nell'ultimo Consiglio comunale, è quella dell'assoluta assenza di dibattito, sollecitato soltanto dal capogruppo di opposizione Cosimo Ferraioli, sulla relazione programmatica del Piano Urbanistico Comunale.

Un atto politico di estrema importanza che interessa il futuro economico della nostra città e a cui non è accettabile rispondere col silenzio.

Lo stesso silenzio che ha poi portato ad approvare dei progetti di riqualificazione urbana del territorio, nella stessa seduta, ben prima di averli osservati e che fossero presentati in video al civico consesso. Un comportamento più che scorretto, a nostro avviso ridicolo.

L'assenza di importanti membri dell'opposizione del centrodestra poi, in una delle sedute consiliari più importanti del 2011, delega al solo centrosinistra ed ai suoi rappresentanti, l'importante compito di continuare a sorvegliare quella che sembra essere ormai una difficoltosa attività amministrativa con troppe attinenze al governo nazionale. I numeri ristretti di questa amministrazione fanno emergere infatti, in questi giorni, una certa fretta nell'approvazione di provvedimenti di convenienza, tipo quello sul servizio postale, che ha causato ulteriori svantaggi economici al Comune, che non sempre vanno nell'interesse dell'intera comunità.

Mentre, per quanto riguarda le fasce cimiteriali ed il progetto di ampliamento dell'ipermercato Iper-G, non si capisce quale sia il motivo del rinvio e della scomparsa della discussione. Ribadiamo alla cittadinanza che noi siamo per la trasparenza e per la correttezza di qualsiasi atto amministrativo. Siamo per il rispetto delle procedure e della attività consiliare, sia quella di maggioranza che di opposizione.

Siamo per mettere dei limiti alla speculazione edilizia che l'amministrazione ha rifiutato categoricamente di voler perseguire non appoggiando la proposta di regolamentazione dei bandi per il Piano Casa. Siamo a favore dei progetti che riportino lavoro, investimenti e servizi nella città.

Noi siamo per una Angri migliore. Dagli altri non è ancora dato sapere da che parte siano."   sinistra ecologia e libertà

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here