FdG, presentato il sito web

0

Si è svolta lo scorso fine settimana, nella Pinacoteca del Castello Doria, la cerimonia di premiazione per il concorso di idee inerente la realizzazione del sito web del Forum dei Giovani. Il vincitore Cosmo D’Antuono è un giovane angrese iscritto al Forum dei Giovani e laureando in ingegneria informatica presso l’Università degli Studi di Salerno.

Presenti alla manifestazione il Sindaco di Angri Pasquale Mauri, l’Assessore alle Politiche Giovanili Annamaria Russo e il Presidente del Forum dei Giovani Liberato Abate. “Il Forum sta cominciando a lavorare per valorizzare ogni singolo giovane di Angri – ha dichiarato il Presidente Liberato Abate. – grazie al concorso di idee istituito su proposta del nostro compagno Gianfranco Iozzino ai fini della realizzazione del sito web del Forum, ci siamo confrontati con tutti gli iscritti e abbiamo potuto constatare le brillanti capacità di ciascuno. Alla fine l’idea di Cosmo D’Antuono ci è sembrata la migliore, avendo progettato un sito facilmente navigabile, accessibile a tutti, ricco di servizi e con un interfaccia semplice e simpatica. 

-Ads-

Così, grazie a questa iniziativa, il Forum dei Giovani avrà ben presto il suo sito web, realizzato da un suo componente a costo zero. A nome di tutti desidero ringraziare il sindaco di Angri Pasquale Mauri e l’assessore alle Politiche Giovanili Annamaria Russo per il costante appoggio che riceviamo per tutte le attività che decidiamo di porre in essere”. 

Alla fine della manifestazione non sono mancate le dichiarazioni encomianti dell’Assessore Russo, a cui è toccata la premiazione del giovane: “Ci complimentiamo con tutti voi per questa felice iniziativa. Grazie all’impegno profuso siete riusciti a perseguire un obiettivo importante per la vostra azione sul territorio: un sito web che conferisca visibilità alle attività del Forum. Avete portato a termine questo primo progetto con serietà e determinazione e non già rivolgendovi a professionalità esterne, ma sfruttando e valorizzando le abilità dei vostri colleghi coetanei e questo vi fa onore”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here