Libertas, è ancora pari (1-1)

0

LIBERTAS ANGRI: Graziano, Siena,Fantini (86° De Marinis), Parlato,Del Sorbo, Giardiello, Nirolo, Giorgio, Tortora, Falcone, Esposito C. (65° Novi) A disposizione: Coppola, Velev, Vertolomo R, Vertolomo A, De Prisco Allenatore, De Virgilio

NEAPOLIS: Esposito M, De Stasio (70° Bavarese A., Tranchino, Cutolo (78° Russo), Accurso, Maraniello, Perone (55° De Luca), Gallo, Sica, Bavarese G, Manna. A disposizione:Esposito A, Bruno, Siciliano, Tufano Allenatore: La Peccerella

-Ads-

Arbitro: Farisco di Ariano Irpino Assistenti: Cerciello e Barra di Nola Ammoniti: Fantini(LA),Nirolo (LA), Giardiello (LA), Esposito C.(LA). Espulsi: Falcone (LA) per proteste

Reti: 62° Esposito C.. 89° Gallo Note: Spettatori 150 circa, terreno in discrete condizioni. Recupero 2 minuti pt, 5 minuti st.

Un grave errore arbitrale permette al Neapolis di uscire indenne dal Novi di Angri. Parte contratta la formazione casalinga, che subisce per quasi tutto il primo tempo la pressione degli ospiti rischiando di capitolare in una sola occasione, quando da trenta metri Gallo impegna seriamente l’estremo difensore angrese con una palla indirizzata sotto la traversa, che solo la buona reattività del portiere riesce a deviare sulla traversa.

Il secondo tempo vede in campo un’Angri più convinta che costringe gli ospiti nella propria metà campo, ma come il solito pur producendo una grossa mole di gioco, ha difficoltà a finalizzare. Al 62° l’Angri passa, ennesimo calcio d’angolo dell’Angri battuto da Falcone, Esposito si fionda di testa e sigla il vantaggio. Il Neapolis cerca di reagire, ma l’Angri controlla senza patemi la gara. All’89° l’episodio del discusso pareggio.

Calcio d’angolo per il Neapolis, si incarica della battuta Sica, palla lenta fuori area per Gallo, a questo punto l’arbitro fischia, tutti si fermano pensando a un fallo in area, tutti tranne Gallo che senza convinzione da un calcio al pallone che passa lentamente tra una selva di gambe per finire in rete, tutti si attendono la battuta del calcio di punizione, ma l’arbitro, tra lo stupore di tutti, indica il cerchio del centrocampo convalidando la rete.

Tutti i giocatori locali si affollano attorno all’arbitro protestando, ne fa le spese Falcone che è espulso. Al triplice fischio molta delusione tra i sostenitori e giocatori locali, non tanto per il risultato, ma per il modo come è maturato. VINCENZO MAZZA

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here