Sorrentino: “nuovi strumenti all’AES per lavorare meglio”

2

“Intendiamo porre rimedio alla grave situazione di Angri Eco Servizi”. Le parole dell’assessore al bilancio, Giacomo Sorrentino, non lasciano dubbi circa l’attenzione che il governo locale sta riservando alla società municipalizzata che ormai da alcuni anni chiude in costante perdita il bilancio. ”Non possiamo concederci il lusso di avere un’azienda che ogni anno sottrae denaro alle casse comunali – tuona Sorrentino – occorre un drastico cambio di rotta con un disegno industriale che riguarderà l’azienda, è un obiettivo che ci siamo prefissati come amministrazione e porteremo sicuramente avanti le nostre idee”.

L’Ente strumentale di via Stabia annovera 51 dipedenti che si occupano della raccolta differenziata dei rifiuti. La situazione finanziaria dell’azienda è pesante e le nuove norme che prevedono lo smaltimento dei rifiuti affidato alle società provinciali potrebbero assestare un colpo letale all’organismo. Il Comune ha contrastato il provvedimento che obbliga l’azienda speciale a confluire nel nuovo complesso provinciale che lascerebbe ai dipendenti la sola funzione di spazzamento.

Per far valere le proprie ragioni l’Ente doriano ha presentato appello al Consiglio di Stato dopo la bocciatura del ricorso presentato al Tar. Alla società è stato anche affidato il servizio dei parcheggi a pagamento, ma i rilevanti problemi finanziari hanno già in passato determinato pignoramenti a suo carico.

Il Primo cittadino da qualche settimana fa ha nominato i nuovi tre componenti del consiglio di amministrazione: Ciro Risi, Luigi Mascolo e Hanika Rossi. I tre sono stati candidati nelle liste legate al sindaco Mauri e resteranno in carica sino alla fine del suo mandato. L’Angri Eco Servizi fa registrare da qualche anno sistematici disavanzi di bilancio che l’amministrazione comunale è costretta a ripianare. Prima di congedarsi il commissario prefettizio ha disposto una verifica amministrativa e contabile straordinaria con la finalità di avere un quadro reale e preciso dello stato di salute monetario della municipalizzata.

Solo da qualche mese è stato approvato il bilancio consuntivo dell’anno 2007 chiuso con un passivo di quasi ducentomila euro, mentre restano in attesa di approvazione i bilanci consuntivi 2008 e il bilancio preventivo del 2009 e del 2010. “E’ nostra intenzione – chiarisce l’assessore Sorrentino – fornire i necessari strumenti all’azienda per operare nelle migliori condizioni perché i cittadini hanno il diritto di vedere le strade pulite e di vedere una raccolta differenziata portata ad una percentuale più alta rispetto a quella attuale, nel momento in cui riusciremo ad arrivare a quote importanti, i cittadini virtuosi vedrebbero delle riduzioni sulla bolletta dell’anno successivo”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here