Finisce la rassegna “Avanteatro”, un mese di successi!

0

Un grande Gigi De Luca, come da sempre siamo stati abituati a vederlo. Una “Misera e Nobiltà” che ha trovato il plauso del pubblico in sala che ha dato il tutto esaurito ai botteghini. Non poteva concludersi che in modo così plateale, l’ultimo appuntamento con Avanteatro. Il grande Gigi De Luca, ancora una volta ha saputo ricalcare il ruolo che ricoprì il grande Totò, coadiuvato dalla sua compagnia di teatro “La compagnia Teatrale di Gigi De Luca” che ha rivisitato l’antico copione, riuscendo magnificamente in un esilarante lavoro che ha strappato sorrisi, risate ed anche qualche riflessione sul’arte di arrangiarsi, tipica di una Napoli che era e che è tuttora fonte di speranza e di senso di dignità indipendentemente dallo stato sociale.

E con Gigi De Luca si conclude la quinta edizione di Avanteatro, la rassegna di spettacoli diretta da Gianluigi Esposito, nelle Officine Raiola, diventate per il mese di Maggio teatro di grandi artisti, che hanno reso grande questa manifestazione.

Lo ha ribadito, un po’ commosso, il direttore artistico, che non ha dimenticato proprio nessuno nei suoi ringraziamenti a tutti coloro che credono fermamente nella sua idea, quella che un teatro ad Angri è necessario, perché il teatro insegna tanto, dallo spirito di sacrificio degli artisti, all’ingentilimento degli animi di chi assiste inebriato alle sue rappresentazioni.

È la magia del palco che ogni volta si ripete senza una logica spiegazione. Angri e gli angresi devono pretendere spazi e luoghi di cultura, che ne elevano il loro profilo.

Un arrivederci alla prossima edizione, nella speranza che a riflettori spenti, la storia che ne impregna le poltrone, i palchi e le quinte resti, senza la necessità di dover smontare il tutto. Per le prossime generazioni e per quelle che ora lottano per realizzare questo sogno. Avanteatro è per tutti loro.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here